Serie C Girone B, 12.a giornata. Vincono Fermana e Pordenone. Monza ancora ko

Pubblicato il autore: Domenico Di Gennaro Segui

Foto Getty Images© per SuperNews

In assenza della Serie A, ferma a causa degli impegni delle nazionali, scendono in campo questa domenica le serie minori. Si è conclusa da poco la prima tornata di partite del Girone B di Serie C. Ecco di seguito i risultati delle partite andate in campo alle 14.30.

Fermana-Fano 2-1
Gubbio-Giana Erminio 1-1
Imolese-Ternana 0-0
Monza-Pordenone 0-2
Sambenedettese-Feralpi Salò 2-0
Sudtirol-Vis Pesaro 0-1
Virtus Verona-Teramo 2-0

SERIE C GIRONE B. FERMANA E PORDENONE OK – Al Bruno Recchioni di Fermo la Fermana di mister Flavio Destro si aggiudica il derby marchigiano contro il Fano per 2-1 e si porta momentaneamente in testa alla classifica con 23 punti, in attesa della sfida tra Triestina e Vicenza di questa sera. I gialloblu chiudono il primo tempo in vantaggio di due reti grazie ai gol di Lupoli al 6′ e al rigore trasformato al 40′ dall’ex-Juventus Giandonato. Il Fano accorcia le distanze al 70′ con Konate, ma la Fermana riesce poi a controllare la gara e a portare a casa i tre punti. Allo stadio Brianteo il Monza di Brocchi delude ancora perdendo 0-2 contro il Pordenone. Per i friulani a segno all’8′ il bomber Candellone, miglior realizzatore della squadra con 5 reti, e all’85’ Magnaghi. Per i “ramarri” neroverdi una vittoria scacciacrisi che li proietta al secondo posto con 22 punti. La squadra di proprietà di Berlusconi, invece, esce dal campo tra i fischi di tutto lo stadio. Per il Monza si tratta della terza sconfitta casalinga consecutiva, con la panchina di Brocchi che ora comincia a scricchiolare.

SERIE C GIRONE B. PARI TERNANA, VIS PESARO AL FOTOFINISH – Finisce senza reti il match tra Imolese e Ternana, con le due squadre che non si fanno male e alla fine portano a casa un punto a testa. Le “fere” di mister De Canio portano a nove la striscia dei risultati utili consecutivi senza ancora aver subìto una sola sconfitta. In classifica gli umbri veleggiano al quarto posto in piena zona play-off con 19 punti, ma con tre gare ancora da recuperare. Per l’Imolese, un punto dietro la Ternana in classifica, si tratta di un passo avanti rispetto alla sconfitta patita contro il Renate. La Vis Pesaro vince in maniera corsara sul campo del Sudtirol e agguanta Ternana e Vicenza al quarto posto. In una partita poco vivace ai marchigiani basta un gol del subentrante senegalese Diop al 93′ per avere la meglio sulla squadra altoatesina. La Vis si conferma devastante fuori casa e per i biancorossi si tratta del quarto successo consecutivo lontano dalle mura amiche, in cui ha raccolto ben 13 dei 19 punti totali conquistati. Prosegue il periodo negativo, invece, per il Suditrol che non vince da cinque turni e che vede staccarsi dal gruppo delle prime.

SERIE C GIRONE B. VINCE LA SAMB – La Sambenedettese si impone al Riviera delle Palme per 2-0 sulla FeralpiSalò. Decisive per i rossoblu le reti di Rapisarda al 10′ e Stanco al 68′, alla quinta rete stagionale. Samb che così torna a vincere dopo tre turni e si porta virtualmente fuori dalla zona play-out. I lombardi, invece, raccolgono la terza sconfitta stagionale e si vedono agguantare in classifica dall’Imolese a 18 punti. Parità allo stadio Barbetti tra Gubbio e Giana Erminio. Gol ospite al 37′ con Iovine dopo una prima mezz’ora dominata dagli umbri, vicini al vantaggio in due occasioni. La risposta degli eugubini arriva dopo tre minuti dall’inizio del secondo tempo con la zampata di Plescia al termine di un’azione concitata. Le due squadre restano così appaiate in classifica a 12 punti, per ora fuori dalla zona play-out. Vittoria importante nelle parti basse della classifica per la Virtus Vecomp Verona che regola per 2-0 il Teramo. Entrambe le reti nel secondo tempo, con Manarin al 79′ e Grbac in pieno recupero al 93′. La formazione veneta scavalca in un colpo solo Renate e Fano e si porta a un solo punto dalla zona tranquilla. Seconda sconfitta esterna, invece, per il Teramo che ha raccolto soltanto un punto nelle ultime tre gare.

  •   
  •  
  •  
  •