Aereo scomparso: a bordo anche il bomber Emiliano Sala

Pubblicato il autore: Mattia Di Battista

Neo acquisto del Cardiff dal Nantes, quest’anno 12 gol in Ligue 1.

FONTE:https://www.gazzetta.it/Calcio/Estero/22-01-2019/emiliano-sala-aereo-disperso-manica-nantes-cardiff-gol-320569028059.shtml
Il mondo del calcio è in grande apprensione per la sorte di Emiliano Sala. L’attaccante argentino (di chiare origini italiane), appena acquistato dal Cardiff City, era partito lunedì da Nantes (città della sua ex squadra con la quale aveva messo a segno 12 gol in 19 presenze in questa stagione) per recarsi proprio nella capitale gallese.
L’aereo su cui viaggiava il calciatore (insieme al pilota) risulta però disperso da lunedì sera. Il Piper che doveva portare il giocatore a Cardiff per sostenere il suo primo allenamento con la sua nuova squadra è sparito dai radar nei pressi delle Channel Islands, un gruppo di isole nel Canale della Manica tra Inghilterra e Francia. A dare l’allarme è stata la polizia francese che ha dato subito avvio alle ricerche del velivolo e dei passeggeri. Le ricerche, dopo essere state sospese al tramonto di ieri sera e sono riprese stamane all’alba.
Secondo quanto riportato dalla polizia dell’isola di Guernsey, sono stati ritrovati diversi detriti ma al momento è difficile stabilire se appartengano all’aereo scomparso, inoltre come riportato sul profilo Twitter della polizia locale, «Non ci sono segni dei passeggeri. Se l’atterraggio è avvenuto in mare, le possibilità di sopravvivenza, adesso, sono purtroppo minime.» Parole che non lasciano spazio alla speranza, così come confermato da John Fitzgerald della Channel Islands Airsearch, il quale ha detto: «Non ci aspettiamo che qualcuno sia vivo, non sappiamo come sia scomparso, l’aereo è completamente svanito.»
Le ultime notizie del calciatore sono in un messaggio vocale inviato ai suoi amici su Whatsapp nel quale dice di essere «stanco morto» e che si sta recando a Cardiff per allenarsi con la sua nuova squadra su un aereo che «sembra stia cadendo a pezzi». Poi, in un altro audio, quasi premonitore e inquietante, avvisa i suoi amici di mandare qualcuno a cercarlo, se non dovessero avere notizie di lui entro un’ora.
Nato a Cululú (Argentina) il 31 ottobre 1990, Emiliano Sala cresce calcisticamente nel Proyecto Crecer, per approdare al Bordeaux, in Francia nel 2010. Dopo una serie di prestiti, nel 2016 approda al Nantes, dove si mette in mostra, in particolare sotto la guida dell’allenatore italiano Claudio Ranieri. Nei tre anni con il Nantes, segnerà 42 gol in 120 presenze in campionato, numeri che, in questa finestra di mercato, permetteranno di coronare il sogno di giocare nella prestigiosa Premier League, venendo prelevato dal Cardiff City. Ma in Galles, purtroppo non è arrivato.
La notizia della sua scomparsa ha suscitato il cordoglio di tutto il mondo del calcio che attende con ansia notizie sulla sua sorte, sperando in un miracolo, sempre più improbabile. In particolare, i tifosi della sua ex squadra e quelli del Cardiff si sono uniti nella speranza di avere buone notizie sul loro beniamino. L’ex allenatore della squadra francese Sergio Conceiçao ha definito Sala «un grande giocatore, un uomo enorme. Un ragazzo che dà tutto, in campo come nella vita. Se esistono miracoli, vorrei chiederne uno ora.»
Rinviata, a domenica la gara di Coppa di Francia in programma oggi alle 18,30 tra il Nantes e l’Entente Sannois Saint-Gratien.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Serie A, probabili formazioni Lecce-Roma: le scelte di Baroni e Mourinho