Formazioni Juventus-Milan: Cancelo dal primo minuto, Bernardeschi in attacco. Rossoneri con Castillejo al posto di Suso

Pubblicato il autore: Lorenzo C

Si alza questa sera alle ore 18:30 (ora italiana) il sipario sull’attesissima finale di Supercoppa Italiana. Teatro della sfida sarà il “King Abdullah Sports City” di Jeddah, in Arabia Saudita, scelta che ha sollevato molteplici discussioni e polemiche per quanto concerne la condizione delle donne. In palio vi sarà la Supercoppa, trofeo conquistato da entrambe le squadre in sette occasioni. In finale vi sono due precedenti tra Juventus e Milan, il primo datato 3 agosto 2003 quando ad avere la meglio furono i bianconeri ai calci di rigore dopo che il match si chiuse sull’1-1 a margine di 120 minuti di gioco. Il secondo, invece, risale al 23 dicembre 2016, a Doha, in Qatar, quando ad alzare al cielo il trofeo fu il Milan, dopo aver superato ai calci di rigore i bianconeri, a seguito dell’1-1 dei minuti regolamentari e supplementari.

Leggi anche:  FIFA 23, i migliori giovani talenti per la carriera allenatore: ecco i consigli su chi acquistare

Questa volta ad affrontarsi saranno due squadre che provengono da una prima parte di stagione diametralmente opposta. Da una parte vi è la Vecchia Signora saldamente in testa in campionato con 53 punti all’attivo, agli ottavi di Champions League dove incontrerà l’Atletico Madrid e ai quarti di Coppa Italia, in cui ad attenderla vi sarà l’Atalanta. Squadra in salute, quindi, dotata di ottime individualità in cui spicca il capocannoniere Cristiano Ronaldo, sino ad ora autore di 15 gol stagionali.

Il Milan, invece, è quinto in classifica, a quota 31, fuori dall’Europa League e anch’essa ai quarti di Coppa Italia dopo aver estromesso agli ottavi, con fatica, la Sampdoria. Dal quartier generale rossonero, però, soffiano forti le voci di mercato con il possibile addio di Gonzalo Higuain, destinato a riabbracciare Maurizio Sarri al Chelsea. A tal proposito sarà decisiva la sfida di questa sera: in caso di sconfitta per il “diavolo“, il “pipita” vaglierebbe l’opportunità di cambiare aria dopo sei mesi piuttosto insoddisfacenti. All’orizzonte si profila l’arrivo al Milan del centravanti polacco del Genoa, Krzysztof Piatek.

Dirottando le attenzioni verso le probabili formazioni che scenderanno in campo, Allegri dovrà fare a meno degli infortunati Mandzukic, Cuadrado, Benatia e Barzagli, mentre Gattuso rinuncerà allo squalificato Suso. Il tecnico livornese, quindi, si affiderà, con ogni probabilità, al 4-3-3 con Szczesny tra i pali, Joao Cancelo a destra, Alex Sandro a sinistra. Centralmente spazio al duo Chiellini-Bonucci. A metà campo spazio a Emre Can, Pjanic e Matuidi, mentre in attacco Bernardeschi e Dybala agiranno ai lati di Cristiano Ronaldo.

Leggi anche:  Pescara-Foggia, streaming gratis e diretta tv Antenna Sud o DAZN? Dove vedere Serie C

Modulo a specchio per Gennaro Gattuso: Donnarumma in porta, Calabria a destra, Ricardo Rodriguez sul fronte opposto. La coppia centrale di difesa sarà formata da Zapata e Romagnoli. A centrocampo fiducia a Kessié, Bakayoko e Paqueta’, quest’ultimo alla seconda gara ufficiale in maglia rossonera, in attacco, invece, Higuain sarà supportato ai fianchi da Castillejo e Calhanoglu. L’arbitro designato per dirigere la finale è il signor Luca Banti della sezione di Livorno.

  •   
  •  
  •  
  •