Il Barcelona batte tre a zero l’Eibar con Suarez e la rete 400 di Messi!

Pubblicato il autore: Giuseppe Ortu

Leo Messi – Foto Getty Images© scelta da SuperNews

Tre punti, doppietta di Suarez e rete numero 400 di Leo Messi in Liga. Questa, in estrema sintesi, il resoconto della partita di questa sera tra l’FC Barcelona e l’Eibar di Mendillibar.
Con la sua quattrocentesima rete, giunta al 53′, l’argentino sale a quota 17 in Liga e segna nella quinta partita consecutiva dalla doppietta contro l’Espanyol. In queste cinque giornate el de Rosario ha raggranellato la bella cifra di otto goals prendendo il volo nella classifica Pichici e nella graduatoria della Scarpa d’oro. Non male per un giocatore che, secondo il binomio Uefa-France Football vale appena il quinto posto del calcio europeo (e di conseguenza mondiale). Stranezze del calcio fattosi politica.

Il Barça questa sera doveva scendere in campo per rispondere all’Atletico, che nel primo pomeriggio aveva vinto a fatica contro il Levante, recente matador del Barça nella partita di Copa del Rey di giovedì, e appunto alla sconfitta incassata al Ciutat deValencia dal Levante. Se in Copa avevamo notato una formazione carica di ragazzi e svagata in tutti i suoi componenti, oggi i blaugrana sono scesi sul cesped con altro spirito e determinazione. Per l’Eibar, pur ben messo in campo dal bravo ed esperto Mendillibar, c’è stato ben poco da fare. Un inizio promettente per 13′, ma poco più. Quando il Barça ha iniziato a fare sul serio ha sfondato con la forza della natura che rompe argini e fa cedere le dighe.

Leggi anche:  Lukic via dal Torino? Juric sbotta: "Le cose non si fanno come voglio io"

Gli azulgrana sono scesi in campo con Coutinho e Arthur titolari al posto di Dembélé e Arturo Vidal. Il cileno, dato titolare nella formazione ufficiale, poi modificata all’ultimo, e il francese, si sono accomodati in panchina. Tra le fila basche ha giocato dall’inizio Cuccurella, promettente laterale in prestito dal Barça che oggi Mendillibar ha schierato da extremo a sinistra. Per il ragazzo è stata la prima partita al Camp Nou da avversario. Cuccurella è stato autore di un’ottima prestazione, lasciando intravedere un buon futuro con las franjas blaugrana.

Nella prima frazione di gioco i padroni di casa sono passati al 19′ con Suarez al termine di una azione collettiva di prima e ad un doppio scambio tra l’uruguayo stesso e Coutinho. finalizzata in rete dal nueve con un destro a rientrare sul palo lontano.

La ripresa ha visto ancora i blaugrana spingere sull’acceleratore. Al 53′ è giunta la rete del raddoppio di Leo Messi, autore della marcatura numero 400 in Liga. Un tiro angolato verso il secondo palo che non ha lasciato scampo all’estremo difensore basco. Pochi minuti ed ecco piovere la terza marcatura. Ancora Suarez, questa volta su imbeccata di Sergi Roberto.

Con la partita chiusa, e ancora parecchio da giocare, Valverde ha iniziato a ruotare la formazione in campo. Spazio dunque agli innesti dalla panchina per dare un po’ di meritato riposo a Busquets, Arthur e Sergi Roberto. Rotazioni necessarie per far arrivare tutti gli uomini rodati e con i muscoli funzionali e freschi per gli impegni fondamentali di primavera, quando la Champions entrerà veramente nel vivo e si giocheranno gli incontri che decideranno le sorti della stagione. Vidal (per Busi), Dembélé (per Arthur) e Semedo (per Sergi Roberto) hanno fatto così il loro ingresso in campo. Con il numero 11 sul terreno di gioco Coutinho ha retroagito nella posizione di interior izquierdo, lasciando il ruolo di extremo il neo entrato Dembélé.
Con questo risultato il Barça mantiene i cinqie punti di vantaggio sull’Atletico, mentre stacca il Sevilla di ben 10 punti.

  •   
  •  
  •  
  •