Inter, Spalletti a cena con la dirigenza: dal momento della squadra al calciomercato

Pubblicato il autore: Alessandro Pallotta Segui


Dopo la lunga sosta invernale l’Inter non sembra essere rientrata in campionato con la giusta mentalità per raggiungere i propri obbiettivi infatti, contro il Sassuolo (in casa) e contro il Torino (fuori casa), è arrivato un solo punto dei sei disponibili, mancando la fuga dalla quinta posizione e l’avvicinamento al Napoli. Il problema dei nerazzurri è apparso essere perlopiù mentale, i ragazzi di Spalletti sembrano entrare in campo svogliati, privi di motivazioni e senza quella ‘garra’ necessaria per far male l’avversario.
Complici di questo periodo sotto tono sono certamente le voci di calciomercato che riguardano alcuni degli interpreti dell’Inter tra i quali Ivan Perisic, Antonio Candreva e Joao Miranda che, con i loro ‘mal di pancia’ stanno creando un clima pesante alla Pinetina, a questo va anche aggiunto il caso del rinnovo Icardi che ancora tiene banco in casa nerazzurra.

Leggi anche:  Ballardini dopo la sconfitta contro il Torino: "Nel primo tempo non abbiamo concesso tanto. Su Kallon..."

Inter, i ‘mal di pancia’ di Perisic e Candreva: le parole di Marotta e Spalletti

In merito ai possibili partenti, ne ha parlato proprio ieri l’Amministratore Delegato dell’Inter, Giuseppe Marotta, ai microfoni di : “Perisic ha chiesto di essere ceduto e dobbiamo cercare di accontentarlo rispettando il valore patrimoniale. Per ora non sono arrivate offerte concrete. Bisogna capirlo e andargli incontro, se rimarrà con noi cercheremo di dargli carica per arrivare a fine anno”. Per quanto riguarda il possibile scambio di mercato tra Candreva e Carrasco, l’ex dirigente della Juventus ha invece dichiarato: “E’ normale che ci siano tanti contatti, Ausilio sta facendo un ottimo lavoro. Ma io parlerei di sondaggi: dobbiamo aspettare che diventino qualcosa di concreto. Non possiamo parlare di nulla di fatto”.

Dopo la partita persa per 1-0 contro il Torino, l’allenatore nerazzurro, Luciano Spalletti, ha commentato la situazione relativa alla possibile cessione di Ivan Perisic che, nel corso della stagione, era stato più volte difeso dallo stesso tecnico toscano: “Quando uno non può dare un contributo, lo si aiuta a stare fuori (…) i giocatori possono dire quello che vogliono, ma sono stipendiati dalla società, per cui bisogna che ci sia un compratore. Non puoi andare via gratis e con lo stipendio pagato. Se non vuole giocare come ha detto Marotta, è chiaro che starà fuori”.

Leggi anche:  Telecronisti Serie A, 9.a giornata: il palinsesto di Sky e DAZN

Spalletti a cena con la dirigenza: punto sulla squadra e sul calciomercato?

I casi che sono esplosi proprio durante le ultime della sessione invernale di calciomercato, sono abbastanza difficili e complicati da risolvere in pochi giorni e proprio per questo che, secondo calciomercato.com, nella giornata di Lunedì, si è tenuta una cena tra Spalletti e la dirigenza nerazzurra. Luciano Spalletti allo stesso tavolo dei due ad Marotta e Antonello, del ds Ausilio, del dg Gardini e del presidente Zhang per fare il riepilogo sul difficile momento della squadra e soprattutto sul calciomercato.
Tra i nomi più caldi del taccuino di Marotta e Ausilio c’è certamente quello di Carrasco, che potrebbe rientrare in un operazione di scambio con lo stesso Antonio Candreva destinato al Dalian Yifang.
Un altra pista perseguibile a pochi giorni dal termine della sessione invernale di mercato è quella di anticipare l’arrivo di Rodrigo De Paul, il fantasista dell’Udinese, già promesso sposo dell’Inter, arriverebbe in anticipo magari aggiungendo qualche giocatore della primavera come contropartita. Al momento non sembrano perseguibili invece le piste di Barella e Chiesa, affari troppo complicati da portare al termine in pochissime ore ma il calciomercato ha sempre riservato grandi sorprese…

  •   
  •  
  •  
  •