Bologna-Genoa 1-1 (Video gol DAZN): Lerager risponde a Destro, pari tra Mihajlovic e Prandelli

Pubblicato il autore: Gabriele Ripandelli


Bologna-Genoa, 1-1 al Dall’Ara. Tutto nel primo tempo, due testate per parte e il lunch match finisce in pareggio. Secondo risultato utile consecutivo per Mihajlovic con i rossoblu emiliani.

Bologna-Genoa, ore 12.30, stadio Dall’Ara. Il lunch time è sinonimo di scontro salvezza. Per la terza volta dall’inizio dell’anno(questa è la quarta partita) sarà una squadra della zona rossa a giocare alle 12.30. Negli altri due casi le partite erano andate sempre a vantaggio della squadra avversaria che navigavano in acque più tranquille: la Fiorentina aveva battuto il Chievo Verona 4-3 e l’Atalanta aveva battuto il Frosinone 5-0. Le partite dell’ora di pranzo, come si può vedere, nel 2019 sono sempre state ricche di gol con 12 gol nelle prime due ed uno 0-0 tra Torino e Spal nell’ultima di campionato.

La partita- Sinisa Mihajlovic ha l’occasione di portare un risultato importante alla prima davanti al suo nuovo pubblico, dopo il ritorno a Bologna come post Inzaghi. Dopo la vittoria, con un tono di nostalgia, a San Siro grazie al gol di Santander e la testa dei suoi ex nerazzurri riportata a casa, può riuscire ad uscire dalla zona rossa. Secondo il serbo non è impossibile far rimanere il Bologna in A: basterebbe un pareggio per agganciare al quart’ultimo posto l’Empoli, che ha già giocato e perso con la Lazio, mentre una vittoria porterebbe anche al sorpasso momentaneo dell’Udinese, impegnato alle 15 in casa del Torino. Per il Genoa, invece, con la zona Europa troppo lontana e quella retrocessione momentaneamente non preoccupante, servono punti per raggiungere il prima possibile la quota minima per la salvezza. Prandelli, dopo l’addio di Piatek, si affida ad un Sanabria in grande forma, con due gol in due partite. All’andata la partita era finita 1-0 a vantaggio dei liguri con gol dell’attaccante polacco, ora l’ex Betis dovrà sapere ripercorrere le orme del suo predecessore.

Leggi anche:  Juventus-Lazio, non ci sarà Pogba: ancora problemi per il francese

Così arriva il Genoa- La squadra di Prandelli si presenta a Bologna con una vittoria soltanto nelle ultime 5, ed una doppia sconfitta, con Cagliari in trasferta e contro il Milan in casa. In difesa sarà out per squalifica Romero e quindi Günter avrà un’occasione preziosa da titolare accanto a Zukanovic. Sulle corsie laterali confermatissimi Criscito e Biraschi. Si dovrebbe andare verso un 4-3.3, con la super coppia d’attacco Kouamé-Sanabria affiancata da Lazovic. A centrocampo, oltre  Radovanovic e Lerager,i  nuovi innesti del mercato di riparazione, agirà Rolon.  Prandelli quindi sacrifica Bessa in panchina, per soddisfare la tentazione  del 4-3-3 con l’inserimento da titolare di Rolon. Per i liguri, Bologna-Genoa ha principalmente importanza per una vittoria motivazionale, 3 punti che porterebbero serenità.

Genoa (4-4-2): Radu; Biraschi, Günter, Zukanovic, Criscito; Rolon, Lerager, Radovanovic; Lazovic, Kouamé, Sanbria
a disposizione: Marchetti, Jandrei, Pereira, Pezzella, Veloso, Lakicevic, Candela, Rovella, Bessa , Dalmonte, Pandev, Schafer
all. Cesare Prandelli

Così arriva il Bologna- La squadra di Mihajlovic arriva alla sfida con un grande carico di entusiasmo, data la ritrovata vittoria che mancava dal 30 settembre contro l’Udinese (in trasferta addirittura dal 22 dicembre 2017 al Bentegodi contro il Chievo Verona). Santander ha lavorato con il gruppo ed è stato convocato, ma la probabilità di vederlo titolare ha una percentuale molto bassa. Sarebbe dovuto essere schierato Palacio, con Edera e Soriano a completare il tridente, ma alla fine ha vinto la mossa a sorpresa di far giocare Destro dall’inizio, come anticipato dalle storie di Instagram della squadra nel pre gara. Quindi il tridente è stato spostato dietro la punta. I due a completare il centrocampo in un 4-2-3-1 sono Pulgar, da regista e per il quale il tecnico vuole passino molti palloni, come visto anche nella sfida contro l’Inter, e Poli a dare quantità. In difesa rientrano Mattiello ed Helander, ma il secondo andrà in panchina.  Gonzalez, Mbaye e Danilo completeranno la linea dei 4 davanti a Skorupski, con Dijks che non partirà titolare. Per gli emiliani, Bologna Genoa rappresenta uno di quei treni con direzione permanenza in A da non poter perdere.

Leggi anche:  Roma, alla scoperta dell'ultimo acquisto Diego Llorente che insidierà Ibanez

Bologna (4-2-3-1): Skorupski; Mbaye, Danilo, Gonzalez, Mattiello; Poli, Pulgar; Palacio, Soriano, Edera; Destro
a disposizione: Da Costa, Santurro, Djiks, Helander, Calabresi, Nagy, Krejci, Donsah, Svanberg, Dzemaili, Santander, Destro, Falcinelli 
all. Sinisa Mihajlovic

Dove guardarla- Bologna-Genoa sarà visibile su Dazn, da tv o in streaming da qualsiasi dispositivo mobile, ed anche su alcune console di gioco, con abbonamento alla piattaforma del gruppo Perform. Ricordiamo che, oltre ad aver possibilità di usufruire del primo mese gratis, potrà essere acquistato anche solamente il pacchetto della partita. Inoltre, per chi non potrà vederla a casa propria, ricordiamo che ogni bar dotato di Sky avrà anche la possibilità di vedere le partite di Dazn. Considerando che il Genoa ha la peggior difesa nei primi tempi di questo campionato, con 22 gol subiti, ed il Bologna è la squadra che in percentuale ha realizzato di più nei primi 45 minuti di gioco (59%, 10 reti su 17), vi sconsigliamo vivamente di perdervi il primo tempo di Bologna Genoa. Se vi doveste perdere qualcosa nessun problema, il match salvezza sarà rivedibile anche on demand dopo la fine di Bologna Genoa.

  •   
  •  
  •  
  •