Carpi-Spezia 3-2: vittoria di cuore per gli emiliani

Pubblicato il autore: Francesco Passarelli Segui


Con un 3-2 da cardiopalma, termina la sfida della venticinquesima giornata tra Carpi e Spezia, con un Carpi indomito che sorpassa i bianconeri ospiti negli ultimi minuti di partita.

Nel primo tempo sono proprio i biancorossi padroni di casa a passare in vantaggio, con Mustacchio che sbuca alle spalle della retroguardia spezzina, infilando il numero uno Lamanna.

Ad inizio della ripresa lo Spezia pareggia il conto con Gyasi, gli stessi aquilotti al minuto 72 effettuano la rete del sorpasso con Okereke.

Da qui in poi è monologo Carpi, che prova in tutti modi a riacciuffare il risultato, cosa che avverrà al minuto 84 con Marsura.

La rete del 3-2 è realizzata al minuto 91, quando Coulibaly realizza la rete che fa esplodere il pubblico di casa, con un magnifico tiro da 30 metri, nulla può fare il portiere ospite Lamanna.

Leggi anche:  Ballardini dopo la sconfitta contro il Torino: "Nel primo tempo non abbiamo concesso tanto. Su Kallon..."

Con questo risultato gli emiliani riaccuffano il quart’ultimo posto ultile per i playout, soffermandosi a quota 21 punti, mentre lo Spezia rimane fermo a quota 34 punti, in piena zona playoff.

Neppure il tempo di rifiatare, che la serie B sarà di scena per il turno infrasettimanale: il Carpi sarà di scena allo stadio San Vito di Cosenza, mentre lo Spezia riceverà al Picco il Livorno.

 

CARPI-SPEZIA 3-2 

CARPI (4-4-2): Piscitelli; Pachonik, Kresic, Poli, Rolando; Coulibaly, Vitale (21′ st Jelenic), Pasciuti, Piscitella (28′ st Arrighini); Mustacchio (25′ st Marsura), Cisse. A disp. Serraiocco, Marcjanik, Pezzi, Buongiorno, Concas, Vano, Saric, Crociata, Di Noia. All. Castori.

SPEZIA (4-3-3): Lamanna; Vignali, Terzi, Ligi, Augello; Crimi (47′ st Pierini), Ricci, Mora; Gyasi, Galabinov (22′ st Okereke), Bidaoui (37′ st Bartolomei). A disp. Manfredini, Barone, Brero, Crivello, Pierini, Mastinu, De Francesco, Maggiore, Erlic, Acampora. All. Marino.

Leggi anche:  Serie A, chi rivendicherà il trono di capocannoniere? C'è grande competizione

Arbitro: Aureliano di Bologna (assistenti Fiore di Barletta e Pagnotta di Nocera Inferiore; quarto uomo Arace di Lugo di Romagna).

Marcatori: 30′ pt Mustacchio (C); 4′ st Gyasi (S), 27′ st Okereke (S), 39′ st Marsura (C), 46′ st Coulibaly (C).

Note: abbonati 903, paganti 1058 (circa 200 gli ospiti)

  •   
  •  
  •  
  •