Lotito chiama il prete per far benedire la squadra: ripetuti infortuni ai giocatori

Pubblicato il autore: Laurapetringa Segui

Lotito chiama l’esorcista: titolano i giornali.  Troppi infortuni nella Lazio.Ma il Patron risponde a tono.  Il Presidente ha convocato giovedì a Formello un sacerdote per benedire la squadra, il giorno dopo Siviglia. Lotito, fervente cattolico, ha deciso di riportare uno spirito diverso dentro la squadra. Lotito ha deciso di far benedire i campi di allenamento e lo spogliatoio. Le ultime partite sono andate male a causa degli infortuni ma anche a causa di Simone Inzaghi e del momento che sta vivendo.Prima gli infortunati poi la sconfitta al 90’ contro il Genoa e infine l’eliminazione di giovedì dall’Europa League.

Ed è proprio per questo motivo che il Presidente della Lazio ha voluto togliere questo alone di negatività. Secondo quanto conferma Il Messaggero il 21 febbraio, quindi si è presentato un prete per benedire giocatori e spogliatoi. Ma Lotito non è nuovo a queste usanze. Ci sono state altre occasioni , precisamente nel 2009, 2010 e 2013, stagione che portò alla conquista di una storica Coppa Italia in finale con la Roma,  in cui ha fatto ricorso a queste pratiche. Non si tratta di esorcismo, quindi, ma solo di una pratica di benedizione. E’ la prima volta che accade sotto la Lazio di Simone Inzaghi.

Leggi anche:  Thiago Motta dopo la sconfitta contro la Samp: "Pensiamo già alla prossima partita. Nzola sta tornando in condizione"

La risposta di Lotito

«A differenza di altri, la S.S. Lazio non ha bisogno di maghi ed esorcisti. Il Presidente Claudio Lotito ha chiesto ad un sacerdote, a cui lo lega un’amicizia cinquantennale, don Vincenzo, di recarsi a Formello per celebrare con una benedizione la conclusione dei lavori di ristrutturazione del Centro Sportivo biancoceleste.Sono stati infatti realizzati due nuovi campi da gioco, oltre a nuovi spazi per il settore giovanile, rinnovati da un punto di vista strutturale ed ecologico, .. nonché ampliate e strutturate la palestra, la piscina e la zona relax. ” 

I padri spirituali dei giocatori

Ma Lotito non è l’unico a ricorrere a queste pratiche di Padri spirituali presenti accanto ai giocatori. Luis Alberto, Parolo, Berisha, Bastos, Milinkovic, Luiz Felipe, Wallace, Lukaku, Durmisi. Questa convocazione di Lotito ricorda santoni, maghi e molto altro cui hanno ricorso diversi esponenti nel mondo del calcio. Per esempio le Nazionali Africane ai mondiali, dal Senegal fino al Camerun, portano quasi sempre con sé un padre spirituale. Così anche la nazionale mondiale del Togo, nel 2006 ai mondiali, si fece benedire da uno stregone, che li tenne sotto ipnosi per quasi un’ora. Anche il Brasile, nel 2014, era seguito da un prete molto simpatico, e la squadra di Felipao Scolari era religiosissima.

Leggi anche:  Ballardini dopo la sconfitta contro il Torino: "Nel primo tempo non abbiamo concesso tanto. Su Kallon..."

Il prete dei giocatori italiani

Anche in Italia la figura del Prete è importante per le squadre e soprattutto per alcuni calciatori: tra questi Bergomi, Donadoni e Albertini. Padre Eligio ad esempio fu il confidente spirituale negli anni ’70 di Gianni Rivera, e il padre spirituale del Milan di Nereo Rocco. Successivamente vi fu Padre Fedele, ultrà del Cosenza, che inviò addirittura una lettera di minaccia ai vertici della FIGC per uno sgarro fatto al Cosenza.

Aurelio De Laurentiis come Lotito

E proprio come Lotito anche Aurelio de Laurentiis, fa benedire la propria squadra dal cardinale Sepe, prete molto tifoso,  a inizio stagione. I cori dello stadio sono tutti per lui “C’ è solo un cardinale” , è infatti amatissimo l’arcivescovo di Napoli dalle tifoserie. Dice anche la Messa a bordo campo, alla presenza di alcuni giocatori, e le sue parole sono un monito ogni anno. ” Questa squadra è un bene di tutti. Il calcio Napoli sta facendo capire alla città di Napoli come si può creare una realtà vincente.Siamo fieri di appartenere a questa squadra, e in qualche maniera, di rappresentarla”Il cardinale durante l’omelia ringrazia De Laurentiis. “ Da un pò di tempo sta cercando di aiutare i giovani in difficoltà”

  •   
  •  
  •  
  •