Moratti: “Scelta inutile della società. Icardi ottimo capitano e perché…”

Pubblicato il autore: Gabriele Ripandelli


Ogni volta che Massimo Moratti si pronuncia sulle questioni attuali dell’Inter, oltre a spingersi con i ricordi agli anni del triplete e della gloria morattiana, ci si domanda quale delle due facce che lo hanno sempre caratterizzato prenda il sopravvento: parla come un ex presidente “padre” dei suoi giocatori o come un ex presidente con occhio da dirigente?

Moratti sul caso Icardi

Fatto sta che non poteva rimanere a guardare la vicenda Icardi che in questi giorni sta monopolizzando la società nerazzurra. Intervistato da Simone Malagutti, per SportMediaset, ci ha tenuto a dire subito la sua e non può mancare il collegamento con due grandi capitani che hanno indossato la fascia sotto la sua gestione, come Bergomi e Zanetti. “Se rimpiango Bergomi e Zanetti? Ho trovato un ottimo capitano anche con Icardi, ha sempre giocato con entusiasmo, serietà e professionalità. Mi sembra una cosa inutile, a metà stagione, senza più la possibilità di vendere il giocatore e con degli obiettivi da raggiungere non so che vantaggi possa portare. Colpa della società? Colpa mia, colpa sua, colpa tu, è stato reso tutto pubblico, è stato messo tutto in piazza e questo non è bello

Leggi anche:  Marsiglia-Psg, streaming gratis e diretta tv in chiaro? Dove vedere Coppa di Francia

Moratti ragiona, quindi, sulla stessa linea di pensiero di molti tifosi in questi giorni: Icardi si è sempre comportato bene, ha poco senso una decisione del genere a stagione in corso e la colpa è di tutti quelli che hanno contribuito a rendere pubblica una vicenda che doveva rimanere privata, senza diretti riferimenti alla moglie-agente. Chissà se alla società, questo monito dell’ex patron che ha avuto Icardi per un anno nella sua società, dia fastidio. Sicuramente quando Moratti parla, il pubblico nerazzurro ascolta sempre molto attentamente.

  •   
  •  
  •  
  •