Dybala-Icardi: perché si e perché no

Pubblicato il autore: Bitto Alessandro


Era partita come una provocazione, ma ora, stando alle ultime indiscrezioni, sembra che lo scambio Dybala-Icardi sia diventato possibile. Analizziamo, dunque, i motivi per cui le due squadre dovrebbero scambiare gli argentini e i motivi per cui non dovrebbero.

Perché si:
Partiamo dalla Juventus. Tanto per cominciare Icardi-Ronaldo sarebbe una coppia da sogno in grado di garantire 50-60 gol a stagione. Dalle parti di Torino, non ce ne voglia Mandzukic, manca un centravanti come Icardi per raggiungere la perfezione. Una punta in grado di garantire un ottimo numero di gol e di finalizzare la mole di gioco creata dai bianconeri. Inoltre, a differenza di Higuain e di Dybala, il bomber di Rosario ha dimostrato di esser presente nelle partite importanti, dove la palla scotta. Esempi sono i derby, i big match in Serie A, le sue prime apparizioni in Champions, ma, soprattutto, nella partita dello scorso anno contro la Lazio, in cui una sua giocata porta al rigore del 2 a 2 da lui stesso trasformato. Dybala, invece, è il numero 10, il fantasista dalle qualità superiori alla media che serve ai nerazzurri. Molte volte, in questi anni, si è detto che all’Inter mancasse un giocatore in grado di cambiare il corso della partita con un guizzo o una giocata. Dybala, tra l’altro, sarebbe ben felice di tornare a giocare vicino alla porta come negli anni a Palermo, dato che alla Juve si è dovuto sacrificare a beneficio delle stelle comprate dalla società. Prima Higuain, ora Ronaldo.

Leggi anche:  Scelto il nuovo attaccante per l'Inter: sarà Morelos

Perché no:
Il problema principale della coppia Ronaldo-Icardi è che potrebbero pestarsi i piedi a vicenda. Ronaldo, infatti, è abituato a partire dalla sinistra e accentrarsi, scambiando la posizione con la punta. Un lavoro poco avvezzo a Icardi, il quale si è sempre mostrato un rapace d’area più che un generoso alla Benzema o Mandzukic. Inoltre questi ultimi due hanno anche fatto il lavoro sporco al posto di Ronaldo, negli ultimi anni, tornando in difesa. Dunque, in fase difensiva dovrebbero sacrificarsi tutti un po’ di più per colmare l’assenza d’aiuto dei due davanti. Cedendo Icardi alla Juve, l’Inter perfezionerebbe la sua rivale, privandosi di 20 gol stagionali. La coppia che andrebbe formandosi in nerazzurro, infatti, vedrebbe un giovane che ha ancora bisogno di svolgere ulteriori step per giungere alla maturità da 9, Lautaro e un giocatore che non svolge il ruolo di prima punta da anni ormai e che, nelle ultime stagioni, ha segnato poco, ovvero Dybala.

Leggi anche:  Liga Profesional 2023, streaming gratis Mola Tv e diretta tv Sportitalia? Dove vedere campionato argentino

Questi, dunque, i pro e i contro di quella che, per il momento, è solo una suggestione, un’idea. Solo il tempo ci dirà se si farà e chi, in quel caso, ci avrà guadagnato.

  •   
  •  
  •  
  •