Italia Under 21 vs Austria Under 21 0-0, Di Biagio:”Risposte positive da alcuni”

Pubblicato il autore: Alessandro Pallotta


L’Italia Under 21 ha giocato la prima delle due amichevoli prima dell’inizio dell’Europeo Under 21 che si giocherà in Italia e San Marino, pareggiando contro i pari età dell’Austria e rendendosi protagonista di una prestazione abbastanza deludente.
Gli ‘azzurrini’, che nel Girone A dei prossimi Europei dovranno affrontare Spagna, Polonia e Belgio, si sono presentati sul terreno di gioco di Trieste con il 4-3-3 con il reparto difensivo composto da Audero tra i pali, davanti a lui Calabria, Luperto, Mancini e Pezzella. A centrocampo dal 1′ ci sono Locatelli (in posizione di centrocampista difensivo), Madragora e Murgia. In avanti Cutrone invece verrà innescato da Orsolini e Bonazzoli.
L’Austria, che invece nel Girone B affronterà Germania, Serbia e Danimarca, si presenta al Nereo Rocco con il 4-5-1 con Grbic prima punta supportato in particolare da Lovric e Honsak.

La partita: prima mezz’ora meglio gli azzurrini, dopo tante occasioni per l’Austria

Leggi anche:  Serie C, dove vedere Padova-Pordenone streaming live e diretta TV Rai Sport?

I ragazzi di Di Biagio scendono in campo con il piglio giusto, sfiorando sin da subito il goal dell’1 a 0 con Bonazzoli che fallisce una grandissima occasione nata da uno spunto di Orsolini.  Fino al 30′ gli azzurrini giocano un’ottima partita cestinando alcune potenziali occasioni come quella capitata sulla testa di Murgia al 17′. Dopo la prima mezz’ora del primo tempo i ragazzi di Di Biagio si spengono e l’Austria crea almeno due occasioni nitide per passare in vantaggio ma, un po’ per meriti di Audero (grande parata su Horvath al 34′), un po’ per demeriti degli avversari (Lovric al 31′), le cestinano malamente.
Nel secondo tempo dopo un tiro insidioso di Locatelli al minuto 51, il copione degli ultimi minuti del primo tempo non cambia e sono gli austriaci ad avere le occasioni più importanti della partita disinnescate da interventi strepitosi da parte di Audero (la migliore al 78′ su una disattenzione di Mandragora) che riesce a mantenere il risultato sullo 0-0. Sicuramente gli azzurrini, dopo la classica girandola dei cambi, si sono disuniti ulteriormente calando vistosamente i propri ritmi di gioco e concedendo più spazi agli avversari.

Leggi anche:  Morto Carlo Tavecchio, ex presidente della FIGC

Le parole di Di Biagio: “Bene la prima mezz’ora, dopo ci siamo disuniti”

Il tecnico della Nazionale Under 21, Luigi Di Biagio, raggiunto a fine partita dai microfoni Rai, ha dichiarato:”Abbiamo fatto una buona mezz’ora, poi ci siamo disuniti. Abbiamo perso un pò di certezze, all’inizio potevamo fare meglio. C’è da lavorare, siamo consapevoli del lavoro da fare. Sono arrivate alcune risposte da parte di qualcuno, da altri no. Dobbiamo fare più gol gestendo meglio alcuni situazioni della gara. Era la partita che ci aspettavamo, alla fine ci siamo però un pò innervositi. Croazia? Fanno un calcio diverso, palleggiano di più”.

Migliori e peggiori dell’Italia Under 21

IL MIGLIORE- Audero 7: Il portiere classe ’97 della Sampdoria salva in più occasione la porta della propria squadra, rimediando anche ad errori grossolani dei propri compagni. Grandissimo il salvataggio al 78′ sul tiro ravvicinato di Schmidt. Con Meret e Scuffet, forma sicuramente uno dei reparti più completi e talentuosi dei prossimi campionati europei.

Leggi anche:  Pescara-Foggia, streaming gratis e diretta tv Antenna Sud o DAZN? Dove vedere Serie C

IL PEGGIORE-Bonazzoli 5: Scelto dal 1′ da Di Biagio, alterna buone giocate ad altre decisamente meno incisive. Al 2′ cestina la migliore occasione costruita dagli azzurrini nel corso del match.

  •   
  •  
  •  
  •