Milan, Branchini: “Cutrone non ha mai pensato di voler andare via”

Pubblicato il autore: Laurapetringa

Patrick Cutrone. Giovanni Branchini, noto agente dell’attaccante milanista che – insieme a Donato Orgnoni– gestisce la procura del giocatore-  smentisce le voci che vedono Cutrone voler andare via dai rossoneri. Dichiara Giovanni Branchini ai microfoni della Gazzetta dello Sport : “È assolutamente concentrato sul Milan e spera di poter dare il massimo contributo per la qualificazione in Champions League e per la Coppa Italia. Sono obiettivi importanti e lui è consapevole della situazione. Rispetta le scelte di Gattuso e le qualità dei compagni”.

Branchini spazza via ogni dubbio

Ecco quindi che Cutrone non ha mai pensato di abbandonare il Milan, il 21enne si è fatto strada nonostante giocatori di altissimo livello come Kalinic o Silva, ma anche lo stesso Higuain e Piatek. E’ da tempo che le voci sul suo futuro arrivano prima di lui e delle sue decisioni, ma Branchini ha deciso di togliere ogni dubbio facendosi sentire. Ed ecco che l’agente milanese non la manda a dire:
“Patrick sa benissimo che a questa è una stagione di crescita, la concorrenza è comunque stimolante. Soprattutto quando all’orizzonte ci sono grandi obiettivi.Quindi nessuno di noi ha mai minimamente pensato di fare le valigie. Sono false tutte quelle voci di accordi con altri club, in particolare quelli con il Torino. Ripeto, non solo non abbiamo mai parlato con nessuno, ma non sono in programma contatti neanche per il futuro”.

Le voci equivoche

Leggi anche:  Milan, gli impegni del mese di Febbraio

Ma sono state le voci di Donato Orgnoni a insinuare il dubbio, ovvero ” Ne riparliamo a fine stagione”. Questo messaggio criptico ha scatenato un vespaio di polemiche ed insinuazioni intorno alla figura di Patrick E’ stato lo stesso calciatore a spiegare il significato delle parole del collega: “Era un concetto semplice, senza malizie. Come ogni anno tutti i calciatori si confrontano con il club per valutare i reciproci progetti. In quell’ottica è naturale immaginare un appuntamento. Ad oggi, però, non c’è nulla da chiarire”

  •   
  •  
  •  
  •