Superliga argentina: con il Racing Avellaneda campione, ecco tutti gli altri verdetti

Pubblicato il autore: Andrea Riva


Ieri la Superliga Argentina si è ufficialmente conclusa con gli incontri della 25.a giornata che ha emesso tutti i verdetti. Il Racing Avellaneda è diventato campione succedendo all’albo d’oro al Boca Juniors vincitore nella scorsa stagione; la squadra di Eduardo Coudet che aveva vinto il campionato con un turno di anticipo, ieri ha potuto festeggiare davanti ai propri tifosi allo stadio Juan Domingo Peron pareggiando 1-1 con il Defensa y Giusticia, diretta rivale giunta seconda e che fino all’ultimo ha provato a soffiargli il titolo. Per il team allenato da Sebastian Beccacece comunque è stato un campionato giocato alla grande, considerato che solo cinque anni giocava in Primera B Nacional (seconda divisione). Alla fine sono stati quattro i punti di differenza tra le due squadre(57 a 53) che il prossimo anno giocheranno in Copa Libertadores; la terza classificata in campionato che farà compagnia a Racing e Defensa nel massimo torneo sudamericano è il Boca Juniors che con 45 punti ha ottenuto il gradino più basso del podio. Gli acerrimi rivali del River Plate, quarti classificati, andranno in Libertadores ma partendo dal turno preliminare.

Leggi anche:  Manchester United-Reading, streaming gratis e diretta tv in chiaro? Dove vedere FA Cup

Le squadre classificate dal quinto al nono posto si sono invece qualificate alla Copa Sudamericana (equivalente all’Europa League): Atletico Tucuman, Velez Sarsfield, Indipendiente, Union Santa Fe e Tigre con quest’ultima che nonostante la qualificazione è mestamente retrocessa perchè in Argentina le retrocessioni si calcolano tramite promedio dove si fa la media punti delle ultime tre stagioni (ovviamente la media punti delle squadre neo-promosse si conteggia a partire dalla loro promozione). Il Tigre paga a caro prezzo la stagione scorsa con i soli 24 punti ottenuti; a far compagnia la squadra di Nestor Gorosito in Primera B Nacional ci sono San Martin Tucuman, Belgrano Cordoba e San Martin de San Juan. Alla fine si salva per un soffio il Patronato, che grazie alla doppietta del centrocampista Gabriel Garabajal, è riuscita a sconfiggere 2-1 l’Argentinos Juniors

Leggi anche:  Serie A, probabili formazioni Lazio-Fiorentina: le scelte di Sarri e Italiano

Per le due promozioni in Superliga, una diretta e l’altra tramite playoff a due giornate dalla fine il Sarmiento Jumin (una gara in meno) e l’Arsenal Sarandi sono appaiate al primo posto con 43 punti e si giocheranno il campionato fino all’ultimo, la seconda dovrà disputare i playoff con altre sette squadre (2^-9^ classificata).

  •   
  •  
  •  
  •