FC Barcelona – Lo spogliatoio: No a Griezmann

Pubblicato il autore: Giuseppe Ortu Segui


Il vestuario del Barça è stato chiaro nelle ultime ore. Non vuole Griezmann. E’ stato detto chiaro e tondo: Antoine Griezmann è persona non gradita all’interno della squadra. Una voce che è stata fatta uscire volutamente dall’interno della squadra come una informazione di servizio indirizzata sia alla junta che alla secretaria tecnica.

Le motivazioni sono molteplici. La più importante di tutte è quella che fa riportare indietro il tempo a un anno fa. La famosa Decision di Grizzi, la spettacolarizzazione del no al Barça non è andata per niente giù ai giocatori e non è stata dimenticata. La squadra si è sentita offesa e insultata con quel gesto. Un rifiuto amplificato da un’attesa che aveva creato tensione intorno alla scelta del giocatore francese, e da un video che ha ingigantito mille volte quel no. I colleghi del Barça non hanno perdonato. Campioni di quel livello e calibro, uno spogliatoio così prezioso, desiderato e sognato da tutti i giocatori del pianeta che si sentono sbeffeggiati a quella maniera. Per loro il rifiuto, e sopratutto le sue modalità, sono state un vero e proprio insulto. Una ferita che non si rimargina.
Sempre all’interno del vestuario Griezmann è inoltre giudicato una “banderuola inaffidabile”. Lo stesso suo comportamento nei confronti dell’Atletico non è stato apprezzato. Né la gestione del dopo contro-decisione. Il francese ha sì dichiarato che lascerà i colchoneros, ma senza dire una parola sulla volontà di andare al Barça. Di fatto il giocatore si è semplicemente messo sul mercato. Anche questo modo di fare non è stato apprezzato. Non si va al Barça perché non c’è di meglio. Si sceglie di vestire la camiseta blaugrana e condividere lo spogliatoio con Messi & Co per perseguire un sogno.

Leggi anche:  Dove vedere Lazio - Roma diretta tv e streaming Serie A

Ad oggi, dunque, Bartomeu sa come la pensa il suo spogliatoio. E se la scorsa estate moltissimi blaugrana avevano aperto le braccia al francese con dichiarazioni di stima e benvenuto, ora il clima è completamente cambiato. Anche precedentemente a questa chiara presa di posizione, nessun giocatore aveva detto una parola in merito ad un suo possibile arrivo. Niente; gelo assoluto.

Non solo la squadra è contro Griezmann. Anche il pubblico si è espresso in più di una circostanza contro l’arrivo dell’ormai ex colchonero. Al Camp Nou, in occasione del Barça-Atleti del 6 aprile, quando già era noto il pentimento del numero 7 e la sua volontà di fare retromarcia, l’aficion barcelonista aveva sonoramente fischiato il giocatore ad ogni suo tocco di palla. Recenti sondaggi, commissionati da molte entità e società di Barcelona per tastare il terreno sull’opinione dei tifosi in merito, hanno stabilito inequivocabilmente che l’ampia maggioranza del pubblico non gradisce Griezmann in squadra. Se il Camp Nou contesta ogni gara Coutinho per la sua polemica esultanza in occasione della rete messa a segno contro lo Utd, c’è solo da immaginarsi cosa potrà accadere con il francese.

Leggi anche:  Coppa Libertadores: la finale sarà Palmeiras-Santos

Bartomeu e Abidal sono stati ampiamente resi edotti di quella che è l’opinione di squadra e tifosi. Se fosse inviso al pubblico, ma voluto dalla squadra, forse si potrebbe anche tentare. Ma non così, non a queste condizioni. Non a questo prezzo.

  •   
  •  
  •  
  •