Spareggi Serie D, Modena-Pergolettese verso il Garilli. Il Manlio Scopigno si rifà il look per Avellino-Lanusei

Pubblicato il autore: Emmanuele Sorrentino

spareggi serie d

Non è ancora arrivata l’ufficialità in merito alla location degli spareggi Serie D in programma domenica prossima 12 maggio: mentre per Avellino-Lanusei ci sarebbero buone speranze per la disputa del match allo stadio Manlio Scopigno di Rieti, i problemi più grandi per la Lega Dilettanti sarebbero stati incontrati riguardo all’attesissimo match Modena-Pergolettese. Infatti  a dare maggiori difficoltà all’organizzazione dell’evento sarebbero i rapporti tesi della tifoseria canarina con altre viciniore, che infatti suscita qualche perplessità di troppo.
A pochi giorni dagli spareggi Serie D proseguono i contatti tra tutte le parti in causa affinché si riesca a trovare una giusta soluzione, soprattutto alla luce dell’imminente disputa delle gare della Poule Scudetto, competizione riservata a tutte le vincenti dei nove gironi, nonché dei play-off che, in mancanza di accordo, potrebbero essere inaspettatamente quanto meno prorogati.

Leggi anche:  Serie A: Monza-Sampdoria, le probabili formazioni

Spareggi Serie D, le ultime sulla disputa delle gare Modena-Pergolettese e Avellino-Lanusei

Le prime scelte della Lega Nazionale Dilettanti per la disputa dello spareggio tra Modena e Pergolettese erano essenzialmente lo stadio Alberto Picco di La Spezia,  nonché il Silvio Piola di Novara, ipotesi che era avanzata nelle ultime ore: in realtà le due compagini pronte a contendersi un posto in Serie C avrebbero letteralmente declinato l’invito, atteso che, stando ad alcune indiscrezioni, i due impianti in questione sono in erba sintetica e quindi poco graditi dalle rispettive compagini.
Lo stadio Romeo Menti di Vicenza è stato scartato a priori a causa della contemporanea disputa delle gare play-off da parte della formazione biancorossa, mentre era rimasta in piedi l’ipotesi dell’Ennio Tardini di Parma, anch’essa scarta successivamente per i rapporti poco idilliaci tra la tifoseria canarina e quella ducale.
Alla luce delle seguenti considerazioni, Modena-Pergolettese è allo stato di fatto senza impianto: è circolata tuttavia nelle ultime ore la notizia che la Lega Dilettanti stia pensando anche allo stadio Leonardo Garilli di Piacenza, che potrebbe rispettare i parametri dell’equidistanza così imposti.
Intanto i tempi si restringono e la vertenza non è ancora definita: si dovrà trovare un accordo a stretto giro per evitare che lo spareggio di domenica prossima rischi seriamente di essere rinviato.

Leggi anche:  Bari, che acquisto dal calciomercato! La punta che mancava, ora si può sognare

Diverso discorso per Avellino-Lanusei, match che dovrebbe essere quasi sicuramente disputato allo stadio Manlio Scopigno di Rieti: ci sarebbe l’ok da parte della Lega e degli organi preposti in merito alla capienza, ai parametri di equidistanza e di ordine pubblico. Ci sarebbero da segnalare tuttavia alcune timide proteste da parte del club sardo, che aveva storto il naso sulla scelta dell’impianto laziale, considerato dallo staff tecnico e dirigenziale comunque lontano rispetto a quanto ci si aspettava.
Nel frattempo il Comune di Rieti si è prodigato per realizzare alcuni interventi di ampliamento della capienza dello stadio per consentire alle tifoserie biancoverde e isolana di prendere posto: secondo quanto raccolto dalla nostra redazione, ai tifosi dell’Avellino sarebbe destinata la tribuna Vallesanta, con un eventuale ampliamento della curva ospiti in caso di afflusso maggiore dalla Campania; ai supporters del Lanusei invece è destinata la tribuna Terminillo, il celeberrimo settore sul quale è riportata la scritta “Rieti” realizzata con i sediolini.

  •   
  •  
  •  
  •