L’Under 21 del Belgio arbitra le sorti di Di Biagio

Pubblicato il autore: Mattia Di Battista Segui

Belgio-Italia, la partita che deciderà il destino della nostra Under 21

Belgio e Italia si affronteranno stasera nell’ultima gara valida per il girone A degli Europei Under 21 (diretta ore 21 su Rai 1 e Sky Sport dal “Mapei Stadium” di Reggio Emilia). Una partita decisiva soprattutto per i nostri ragazzi che, dopo la sconfitta di mercoledì sera contro la Polonia, si giocano il passaggio alle semifinale, con un orecchio puntati a ciò che succederà nell’altra gara del girone, Spagna-Polonia.

Belgio, battere l’Italia per concludere degnamente il girone

Tutto ormai deciso, invece, per l’Under 21 del Belgio, reduce da due sconfitte in altrettante gare (3-2 all’esordio contro la Polonia, 2-1 contro la Spagna. La qualificazione alle semifinali è ormai un miraggio per la rappresentativa belga, ultima nel girone con 0 punti, in un Europeo a 12 squadre nel quale si qualificano le prime di ogni girone e la migliore seconda. La partita contro l’Italia padrona di casa, serve ai belgi solo per salvare l’onore, al contrario dei nostri ragazzi che, invece, hanno molto da perdere.

Leggi anche:  Parma, 4 nomi per la salvezza

Belgio Under 21, scopriamo meglio i nostri avversari

L’Under 21 belga vanta una semifinale nell’edizione del 2007 e una eliminazione al primo turno nel 2002. Nelle altre edizioni degli Europei Under 21, invece, non si sono mai qualificati. Attualmente, la selezione è allenata da una vecchia conoscenza del nostro calcio come Johan Walem, ex centrocampista di Parma, Udinese, Torino Catania. Nelle due gare precedenti, Walem ha adottato un 4-2-3-1 come modulo di gioco. La squadra è composta quasi totalmente da giocatori della Jupiler Pro League, il massimo campionato belga. Sono cinque i giocatori della rosa che militano all’estero: l’attaccante Mbenza (in prestito all’ Huddersfield dal Montpellier), l’attaccante Iseka (Tolosa), il centrocampista Lukebakio (di proprietà del Watford), il centrocampista genoano Omeonga e il centrocampista Mangala (Amburgo, in prestito dallo Stoccarda). A questi, si aggiunge l’ex Chievo Avellino, Bastien.

Leggi anche:  Juventus, ecco i convocati per la Supercoppa contro il Napoli: solo Ronaldo e Morata in attacco

Vietato sottovalutare il Belgio

Battere il Belgio è impresa fattibile per gli azzurrini di Gigi Di Biagio, ma la partita precedente insegna che non si può sottovalutare nessun avversario. Soprattutto ora che l’Italia non è totalmente padrona del suo destino. Dal canto suo, il CT belga Walem vede smarrito l’obbiettivo di tornare nella sua Udine da finalista, ma ci terrà a salutare la competizione nel migliore dei modi.

  •   
  •  
  •  
  •