Buffon ed Hemingway: Parigi come una casa, ma “Sparì Saint Germain”

Pubblicato il autore: Gabriele Ripandelli


“Sparì Saint German”. Citiamo Alessandro Catellan, nel suo programma Epcc, quando proponeva tre ipotetici titoli da “Gazzetta dello Sport” per il futuro di Buffon con il portiere ospite in studio. Già si sapeva che il Psg avesse proposto un rinnovo a Buffon. La stagione del numero 1, tra varie difficoltà e l’errore che è costato l’eliminazione dalla Champions League in rimonta con il Manchester United, è stata positiva e quindi non stupiva l’offerta dello sceicco.

https://www.facebook.com/epccatellan/videos/286483708898812/

Il saluto social di Buffon al popolo parigino

Mancava solo l’ufficialità per la risposta di Buffon. Il portiere si toglie i guanti per impugnare il telefono e lasciare ai social la possibilità di comunicare a tutto il mondo la sua intenzione. Bellissimo il riferimento ad Hemingway per far capire che per lui Parigi rimarrà per sempre una casa. Poi, nel post, ricorda le emozioni di questi 12 mesi molto intensi: dal suo arrivo pieno di entusiasmo in cui si è commosso per il calore dei tifosi al giorno della decisione di non rinnovare. Buffon oltre a ringraziare il presidente Nasser, i compagni e lo staff della società lascia nel post un indizio per il suo futuro: “un rinnovo di contratto che non mi sono sentito di accettare spinto dal desiderio di prepararmi a nuove esperienze e nuove sfide professionali“. Un futuro in qualche altra big europea? Possibile, alla ricerca della realizzazione di quel sogno Champions. Quello che è sicuro è che sul futuro di Buffon si sa ancora poco, ma probabilmente dovrebbe essere ancora da giocatore

Leggi anche:  Juventus: ecco in che modo proverà a cancellare la penalizzazione, c'è una possibilità

https://www.instagram.com/p/ByVVCawoYW7/?utm_source=ig_web_copy_link

Il saluto di Nasser a Buffon

Sul sito del Psg, è comparso un comunicato per annunciare la decisione di società e giocatore di non continuare insieme. Nelle ultime righe Nasser ringrazia e saluta Buffon: “Non dimenticherò mai l’orgoglio che tutti quanti al Psg, sia la società che i tifosi, abbiamo provato quando abbiamo visto Buffon indossare la nostra divisa. Per la prima volta nella sua favolosa carriera, Gianluigi ha fatto la scelta coraggiosa di lasciare l’Italia colpito dal nostro progetto moderno e dalle nostre ambizioni…”Gigi” rimarrà sempre tra i grandi giocatori che hanno indossato i colori del Paris Saint German e condiviso i valori del club“.

Molto bello anche il fatto che il portiere, come sottolineato nel comunicato, viene considerato il più grande portiere della storia del calcio. Buffon con il Psg ha disputato 25 partite in tutte le competizioni e vinto un campionato francese.

  •   
  •  
  •  
  •