Cañizares sulla morte di Reyes: “Non è un eroe…”

Pubblicato il autore: Mattia Di Battista Segui

Il cordoglio per la tragica morte di Reyes

Grande emozione ha suscitato nel mondo del calcio la tragica morte di José Antonio Reyes, ex calciatore di Siviglia, Real Madrid e Arsenal, scomparso sabato mattina in un tragico incidente stradale a soli 35 anni. Una morte improvvisa ed un dolore immenso, al quale tanti campioni si sono uniti con messaggi di cordoglio nei confronti dello sfortunato calciatore spagnolo. Qualcuno, però, è andato anche un po’ “controcorrente”, non limitandosi alle solite “frasi di circostanza”.

Il messaggio “particolare” di Cañizares

Tra questi, è intervenuto anche l’ex portiere del Valencia e della Nazionale spagnola Santiago Cañizares che ieri si è espresso così su Twitter a proposito dell’incidente mortale occorso al collega Reyes: «L’eccesso di velocità è un atteggiamento biasimevole. Nell’incidente ci sono state altre tre vittime, oltre a chi guidava. Reyes non merita di essere omaggiato come un eroe, ma ciò non significa che non mi rammarico per quanto successo e non prego per le loro anime.», ha commentato l’ex calciatore.

Leggi anche:  Parma, 4 nomi per la salvezza

Le polemiche sulle parole di Cañizares

Parole che hanno scatenato diverse polemiche sui social da parte dei suoi followers, che hanno criticato fortemente le dichiarazioni di Cañizares, anche con qualche insulto. Tant’è che lo stesso, ha dovuto fare un altro tweet nel quale ha spiegato meglio le sue parole:«Forse non mi sono spiegato bene. Certamente merita un omaggio per la sua carriera e per la sua dedizione al calcio» e poi:«Leggo opinioni di ogni tipo e le rispetto tutte, eccezionalmente oggi anche quelle accompagnate da insulti. Intendo solo condannare l’insensibilità e invitare tutti a riflettere sugli errori che facciamo. Penso sia perfettamente compatibile con il dolore.», ha chiosato l’ex portiere della Nazionale iberica. Parole che hanno fatto discutere e che faranno ancora discutere, ma che meritano anche una riflessione più profonda.

  •   
  •  
  •  
  •