Lanusei:Mister Gardini e il suo staff a lavoro per allestire una squadra dignitosa.

Pubblicato il autore: Fabio Faiola Segui

Tempo di lettura 3min.                              Il Lanusei nella nuova stagione cambierà pelle, anche se non sarà facile trovare i sostituti dei big Bernardotto,Demontis e Congiu  ceduti a Vibonese,Sanremese e Torres Sassari ,e non ultima la partenza quasi certa del centrocampista albanese Likaxhiu di propietà del Fano;comunque la società deve andare avanti e allestire una formazione che ben figuri nella prossima stagione ,sia che riguardi la serie D e sia un eventuale Legapro.Molti giocatori dell’attuale rosa sono in prestito da varie squadre e quasi tutti, hanno il contratto in scadenza al 30 giugno 2019, il che vuol dire che in quella data sapremo meglio chi verrà riscattato e chi no.Certo i gioiellini di Gardini sono richiestissimi da molte squadre di categoria superiore e dalla stessa serie D,e sarà difficile ma non impossibile trattenere quelli più indispensabili come Kouadio,Ladu , La Gorga,Quatrana e via dicendo,per il progetto del presidentissimo Arras, sempre concreto e realistico sul non fare il passo più lungo delle proprie gambe, il che gli fa onore agli occhi dell’opinione pubblica ed in primis, per il tenere i conti in ordine ,una cosa rara di queste categorie.Indubbiamente la vera forza di questo team sta nell’aver riconfermato a fine maggio sia il mister che il d.s. Abbate, che sono le fondamenta per il futuro del calcio a Lanusei. Facendo un paragone calcistico con le dovute proporzioni, Gardini è come se fosse il Gasperini della serie D, dove qualsiasi giocatore gli affidino, lui riesce con maestria e competenza, a tirarne fuori il meglio e a valorizzarli per palcoscenici di categorie superiori. Adesso i primi acquisti fatti sono stati il difensore Lorenzo Costa, giovane promessa cresciuta a Novara  classe 2000,successivamente girato all’Arconatese(serie D) ,al Pro Piacenza, al Latina e nella passata stagione, al Castiadis dove ha collezionato 18 presenze che non sono poche per un diciottenne .Quindi pur essendo giovanissimo, ha già una certa dimestichezza con la categoria. Le sue caratteristiche principali sono: forza fisica ,riesce sempre a giocare d’anticipo sull’attaccante di turno e ad impostare il gioco dalle retrovie essendo dotato di un buon piede mancino. Pur essendo stato convocato in prima squadra ai tempi del Novara, allenato da Boscaglia, non è riuscito ad esordire nella cadetteria, ma comunque è sempre un esperienza formativa per il seguito della sua rosea carriera da poco iniziata tra gli adulti.E’stato ad un soffio dall’essere preso dal Torino giovanile ma purtroppo per mancanza di accordi, tra le 2 società (Novara e Torino),la trattativa sfumò in extremis. In seguito anche il Crotone ed il Milan lo seguirono, e ora si spera che nell’ogliastra riesca a trovare il trampolino giusto per decollare nei professionisti. Il secondo arrivo trattasi della punta centrale Simone Caruso, classe 1995 nella scorsa stagione in forza al Locri (serie D), dove ha collezionato 31 partite con 5 reti al suo attivo, che dovrebbe essere, tra virgolette, l’attaccante che andrà a sostituire nei cuori e nel campo bomber Bernardotto. Può giocare anche sulla destra e nella sua carriera ha avuto il suo migliore score nella stagione 2014-2015 in quel di Rende in D con 27 presenze e 10 goal messi a segno. A rendere ancora più prezioso il suo curriculum sono le due esperienze in C sia con la Paganese che con il Catanzaro,e al mister lanuseino Gardini non resterà altro che valorizzarlo sempre di più per renderlo  maggiormente prolifico sotto la porta. Arriveranno altri giocatori, così come ne partiranno alcuni, ma la certezza è che anche nel prossimo campionato la Sardegna sarà protagonista con Lanusei,Lattedolce e Torres Sassari, e per gli ogliastrini, che hanno un grande spirito di rivalsa (sano)sarà un banco di prova importante per dimostrare che non si è trattato solo di una meteora ma bensì di una realtà pronta a durare nel tempo. Arrivederci da Supernews.!!!!!!!

Leggi anche:  Monza-Cosenza, le probabili formazioni: Balotelli e Scozzarella out

 

  •   
  •  
  •  
  •