Calciomercato AS Roma : il D.S. Petrachi costruisce la Roma del futuro

Pubblicato il autore: Fabio Faiola Segui

Dall’addio di Totti e De Rossi all’arrivo del tecnico portoghese Fonseca, la Roma del neodirettore sportivo Petrachi sta prendendo forma tra possibili riconferme, acquisti e partenze eccellenti. Il primo giallorosso ad arrivare è stato Leonardo Spinazzola, il terzino sinistro con grandi doti fisiche ed atletiche, dotato di un’ottima tecnica con cui riesce a superare facilmente il suo avversario. E’ considerato l’erede di Zambrotta, a cui lui stesso ha dichiarato di ispirarsi. La sua migliore stagione l’ha vissuta sotto la guida di Gasperini, dove ha dimostrato tutte le sue qualità. Spinazzola, sempre di proprietà della Juventus, nella scorsa stagione, causa un infortunio, non è riuscito ad esprimersi ai suoi livelli e quest’anno, sulla sponda capitolina, cercherà di riscattare l’annata opaca. Per quanto riguarda la trattativa che vedeva Higuain a Roma, ieri sera, c’è stata la smentita ufficiale da parte del fratello manager, il quale dichiara che il Pipita ha ancora due anni di contratto in bianconero e intende rispettarli, anche perché vuole riscattarsi dalle ultime stagioni un po’ sottotono, approfittando del fatto che sulla panchina bianconera siederà Maurizio Sarri, l’unico allenatore che lo ha valorizzato al massimo. Nelle ultime ore la Roma è tornata prepotentemente all’attacco del giovane Barella del Cagliari, classe’97, ma dovrà vedersela con la concorrenza dell’ Inter, che è in vantaggio nella trattativa, forte dell’accordo personale con il giocatore.
I giallorossi offrono 35 milioni più Defrel e a questo punto, la scelta finale spetterà al giocatore e al suo agente, anche se gli addetti ai lavori lo danno quasi certo tra le fila di Antonio Conte. Ancora non è sfumata del tutto la pista del centrocampista della Fiorentina Veretout, per il quale il D.S. Petrachi offre un ingaggio di tre milioni annui, e bisognerà spuntarla sulla concorrenza spietata del Milan ma soprattutto, del Napoli. Altri obiettivi interessanti, seguiti con grande impegno, sono : gli spagnoli Marc Bartra Aregall ( difensore) e Pau Lopez ( portiere), entrambi di proprietà del Betis di Siviglia; il primo è valutato intorno ai 25 milioni di euro, mentre il secondo è da valutare ancora. Intanto, grazie alla cessione di Manolas al Napoli, per 36 milioni, arriverà a Roma Diawara, per rafforzare il centrocampo, il cui cartellino è stato valutato intorno ai 21 milioni di euro, quindi un altro pezzo da novanta lascerà la capitale,e al difensore greco andranno circa 4 milioni di euro annui compresi i bonus, per i prossimi 5 anni e dopo 206 presenze e 8 reti, per Manolas è arrivato il momento dell’addio. La buone notizie giungono anche dalla ormai certa conferma del serbo Kolarov, che dopo mesi in cui era dato in partenza, Fonseca ha deciso di tenerlo per la costruzione del suo nuovo progetto, così come si spera per i tifosi soprattutto, che El Shaarawy rinunci alle offerte da capogiro provenienti dallo Shanghai Shenua, che offre un triennale da 40 milioni netti al giocatore e alla Roma circa 20. In base alle dichiarazioni del faraone, il quale afferma che a 27 anni è troppo presto per lasciare il calcio che conta, sembrerebbe avviato ad altri anni nella capitale, ma bisogna vedere come farà a resistere a questa tentazione fino alla fine.

Leggi anche:  UFFICIALE - Il Torino ha un nuovo allenatore! Contratto, clausola e dettagli.

Calciomercato: le cessioni dell’AS Roma

Per quanto riguarda il capitolo delle cessioni, dopo quella di Luca Pellegrini alla Juventus e di Gerson alla Dinamo Mosca, si è aggiunta quella definitiva di Manolas al Napoli, e qualora la Roma dovesse spuntarla sull’Inter per Barella, i neroazzurri potrebbero soffiare ai giallorossi l’altro gioiello del vivaio Lorenzo Pellegrini (remota ipotesi). Riguardo al bomber bosniaco Dzeko ancora non si hanno certezze sul suo possibile passaggio all’Inter di Marotta. Comunque per la AS Roma di Pallotta, il bilancio è alquanto positivo, in quanto al primo luglio 2019, risulta avere una plusvalenza di +58 milioni di euro, che significa ampio respiro per il rispetto centrato del faire-play finanziario, dove è vero che ci sono stati meno introiti a causa della mancata qualificazione alla Champions, ma da eventuali cessioni dei giovani Romagnoli e Ponce, Dzeko,Defrel, Fazio,  etc., potrebbero giungere altri soldi cash per rimpinguare le casse di Trigoria.

Leggi anche:  Milan, neanche il Covid ti ferma!

Notizia dell’ultima ora : il Presidente del Cagliari Giulini afferma che la Roma per ora è in vantaggio sull’offerta di Marotta e dell’Inter per Barella, tanto da spingere lo stesso giocatore tra le fila di Fonseca, che si è preso due giorni di riposo per decidere il suo futuro.

  •   
  •  
  •  
  •