La Lega serie A lancia messaggio anti pirateria, insorge il web

Pubblicato il autore: Francesco Moscato Segui

Come ben sappiamo in Italia la pirateria, è in continuo aumento, con partite di interi campionati di calcio, e non solo trasmesse illegalmente, per poter risparmiare sui prezzi, che parecchi utenti di canali satellitari, ritengono un po’ troppo alti.
E ieri, la Lega Serie A, ha diramato un messaggio per combattere il cosiddetto “pezzotto”, con l’immagine di uno stadio vuoto, fatiscente che diceva “la pirateria uccide il calcio”.
A questo messaggio, sui social s’è scatenata una bufera, per chi era pro e per chi era contro questo messaggio.
Sappiamo da un po’ di tempo che sia Sky che Mediaset, hanno avuto parecchie disdette di utenti ed abbonati, e il nuovo canale streaming Dazn non ha quasi mai soddisfatto gli appassionati di calcio ed i tifosi delle squadre. Le varie lamentele sono anche rappresentate da un campionato spezzatino, con orari difficili, prezzi non proprio vantaggiosi, ed ecco la perdita di abbonati. E una buona parte, abbandona i canali satellitari anche per una certa vicinanza verso la Juventus. Secondo le stime c’è stato un crollo degli abbonamenti, che va dai 400.000 ai 700.000.

Anche il presidente del Liverpool Campione d’Europa, Tom Werner, ha detto la sua sulla serie A, diventata ormai noiosa: “E’ importante che in Premier League ci sia competizione. Non vogliamo diventare come la serie A, dove ogni anno vince la Juventus senza dover neanche lottare”.

E qui sta la differenza, in Inghilterra gli sponsor sono equamente divisi per tutte le partecipanti, in Italia no. E per diventare un campionato equilibrato come quello inglese, ci vorrà tempo.

  •   
  •  
  •  
  •