Albertazzi sta con Icardi: “Fa bene a denunciare l’Inter, io ci sono passato con il Verona”

Pubblicato il autore: GennaroIannelli Segui

Arrivano messaggi di “solidarietà” all’ indirizzo di Mauro Icardi, ex capitano dell’ Inter che ha denunciato la società dopo essere stato messo fuori rosa. Michelangelo Albertazzi, ex difensore di Milan e Verona, ora svincolato, ha rilasciato importanti dichiarazioni sulla recente esperienza avuta col club scaligero.

Queste le parole raccolte da Calciomercato.com

Puoi raccontarci cosa ti è successo?

Ho mosso due volte causa al Verona
, perchè il club mi aveva messo fuori rosa senza motivo. Così, mi sono appellato al Tribunale Sportivo per ottenere il reintegro, ho vinto, ma non ho avuto ascolto dalla società, la quale mi ha risposto che non le interessavano i miei problemi. Alla fine, ho adito nuovamente le vie legali, chiedendo la rescissione e stavolta ho vinto”.

Come venivi trattato dal Verona?

“Ero escluso da tutto: non potevo allenarmi col pallone e coi compagni, pranzare con la squadra e dovevo cambiarmi in uno spogliatoio a parte. Ero seguito da un preparatore che mi faceva svolgere solo esercizi atletici”.

Perchè è successo tutto ciò?

“Avevo rifiutato un’ offerta (come successo a Icardi ndr), cosa che ritengo legittima per un giocatore. I dirigenti, allora , mi hanno detto che non mi sarei mai potuto riunire con la squadra, costringendomi anche a registrare le chiamate per “cautelarmi”.

Cosa ti senti di dire a Icardi?

“Se gli impediscono di fare il suo lavoro, fa bene a fare causa. I calciatori sono professionisti, devono avere tutti guali diritti”.

  •   
  •  
  •  
  •