Atalanta-Torino 2-3: bene in attacco, paura in difesa

Pubblicato il autore: Filippo Davide Di Santo Segui

L’Atalanta di Gian Piero Gasperini ha perso 3-2 contro il Torino di Walter Mazzarri. Una partita nella quale i nerazzurri hanno creato tanto, ma allo stesso tempo imbarcando molto sulla retroguardia. La Dea, aldilà dei 2 goal fatti non riesce a portare a casa la vittoria, dimostrando le tantissime lacune in difesa. Certo, il campionato è ancora lungo e c’è tutto il tempo per risistemare i problemi, ma quello che è successo a Parma non deve passare inosservato.

ATALANTA BUONA IN ATTACCO, MA CHE CAOS IN DIFESA: PER RIMEDIARE TEMPO C’E’ – La Dea ha giocato molto bene, sfruttando al meglio tutto il potenziale offensivo: Gomez e Ilicic si sono fatti trovare pronti; Duvan Zapata ha segnato una doppietta; il gioco non è mai mancato. Allo stesso tempo però sono venute fuori le lacune difensive: 5 goal in due partite sono troppi per essere ignorati e purtroppo non ci si sorprende visti i risultati estivi. Perdere ci sta, anche in questa maniera (è il gioco del calcio), e la pausa per le nazionali aiuterà: guai a fasciarsi la testa, l’anno scorso insegna. I ragazzi di Gasperini dovranno essere bravi a saper lavorare sulla difensiva, migliorare e non tralasciare alcun aspetto nella fase di una partita intera.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: