Italia, il gol più bello: oggi pomeriggio la visita al Bambin Gesù

Pubblicato il autore: fabricondo Segui


Alla gara con la Grecia che può già regalare la qualificazione agli Europeisabato alle 20,45 all’Olimpico, giù venduti 45.000 biglietti – mancano due giorni, ma l’Italia è già in vantaggio. Non ha prezzo la rete segnata oggi pomeriggio dagli azzurri, che si sono recati in visita all’ospedale pediatrico di Roma Bambin Gesù, regalando una gioia immensa ai piccoli ospiti della struttura, che hanno accolto i loro idoli con uno striscione eloquente: “Il vostro gol più bello è stato venire da noi in Ospedale“. Circondata dall’affetto dei bambini e dai tanti tricolori che sventolavano, la delegazione azzurra era guidata dal presidente federale, Gabriele Gravina, dal ct Roberto Mancini, dal team manager Gabriele Oriali e dall’ambasciatore dei Volontari di Roma Gianluca Vialli. La visita non è casuale. Intanto perchè la squadra ha restituito quella ricevuta dai piccoli pazienti nel giugno scorso a Coverciano.  E poi ci sono da festeggiare i 150 anni del Bambin Gesù, in occasione dei quali la Federcalcio ha promosso anche una raccolta fondi per sostenere la realizzazione dell‘istituto dei Tumori e dei Trapianti. Ricevuti dalla presidente dell’ospedale, Mariella Enoc, i calciatori si sono divisi in gruppi, entrando nei singoli reparti del nosocomio. A differenza di quanto accade di solito, stavolta a ricevere un pallone firmato – dai bambini – sono stati i giocatori, ai quali sono state donate anche due pettorine decorate con i disegni della ludoteca, che indosseranno nel prepartita di sabato. Visibilmente commosso Roberto Mancini: “Queste esperienze sono sempre indimenticabili – ha sottolineato – forse sono le più belle che si possano fare. Sicuramente è una giornata straordinaria e alla fine mi resta la gioia di questi bambini che nonostante tutto sono qui felici“. Una carica in più per gli azzurri in vista della sfida con gli ellenici, alla quale assisterà anche una poderosa delegazione del Bambin Gesù: in 5.000 tra pazienti, familiari e dipendenti saranno sugli spalti dell’Olimpico. Al termine della visita la squadra è tornata in ritiro. Domani alle 17 conferenza stampa di Mancini e un giocatore allo stadio, a seguire la rifinitura. L’obiettivo qualificazione è a portata di mano, è ora di tagliare il traguardo. Sarebbe una prima soddisfazione per tutti i tifosi, ancora scottati dalla mancata qualificazione al Mondiale. E per i piccoli ospiti del Bambin Gesù che non vedono l’ora di esultare.

 

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: