Serie A decima giornata: la Juve di rigore batte lo sfortunato Genoa e resta in vetta.Risultati,classifica e prossimo turno.

Pubblicato il autore: Fabio Faiola Segui

La Juventus fatica le proverbiali sette camice per piegare i genoani di Thiago Motta, i quali nonostante l’uomo in meno, hanno tenuto testa ai campionissimi di Sarri, che superano la resistenza ligure solo al 96mo st. su rigore di Cr7 restando cosi in vetta.

Nel big match tra Napoli e Atalanta finisce in parità la sfida Ancelotti vs Gasperini ,ma i partenopei recriminano per un rigore non concesso ai danni di Lorente, dalla cui successiva azione ne scaturisce il 2 a 2 finale di Ilicic, suscitando rabbia e frustrazione in tutto l’ambiente campano per l’ennesimo torto arbitrale subito.

La Roma domina, seppur con un uomo in meno(espulso Fazio al 32mo pt.),per oltre 1ora i friulani di Igor Tudor, che vengono travolti per 4a0, portandosi in solitaria al quarto posto con una prova di squadra molto convincente.

Il Cagliari continua a far sognare tutti i suoi tifosi e la Sardegna, con la vittoria di rimonta sul coriaceo e grintoso Bologna di Sinisa , restando così attaccata con merito alla zona di Europa League.

All’Olimpico la Lazio annienta le ambizioni del Torino ,che sembra aver subito un’ involuzione nel gioco e nelle aspirazioni e forse paga adesso la preparazione estiva anticipata per poter partecipare ai preliminari in Europa.

Ciro Immobile, con la sua doppietta si porta a 12reti in 10 gare, sancendo la sua leadership nella classifica dei bomber.
Il 4 a 0 finale  è ampio ma giusto.

Per quanto riguarda la Fiorentina di Patron Commisso ,dopo le polemiche del match interno contro le aquile di Simone Inzaghi , vince al Maipei Stadium, rimontando lo svantaggio iniziale dei Sassuolesi, rilanciandosi a pieno titolo per la zona alta della classifica e dopo questa prova di carattere, Montella si gode i suoi gioielli dove spicca la Stella del giovane Castrovilli.

Per la Sampdoria di Ranieri ,arriva un punto che fa morale contro il Lecce dell’ottimo tecnico Liverani, in vantaggio fino al 91mo st. grazie al cannoniere Lapadula, che veniva raggiunto da Ramirez approfittando anche dell’espulsione di Tachtsidis al 72mo del st.
Di buono per i blucerchiati c’e’ lo smuoversi della classifica,  e ora per il mister capitolino si profila una dura sfida (non impossibile), per non retrocedere,per cui  viste le sue encomiabili doti e competenze il presidente Ferrero potrà  stare tranquillo che King Claudio riuscirà in questo ennesimo miracolo calcistico.

Nelle partite di martedì riepiloghiamo le vittorie in trasferta del Verona sul Parma per 1 a 0 e quella dell’Inter sul Brescia per 2 a 1.

Per i veneti è una boccata di ossigeno, mentre per i nerazzurri di Conte è un successo ottenuto contro una squadra forte come quella delle rondinelle, che in tutta onestà, meriterebbero più  punti in classifica perché la compagine di Corini ha molta qualità,  che presto verrà fuori in modo determinante.

Questa sera invece, il Milan prova a rilanciare la sua corsa verso la zona medio-alta che più gli compete e Pioli potrà mettere a frutto il suo primo mese di lavoro in rossonero e dovrà vedersela contro la Spal di mister Semplici, che quando gira a mille, gioca un calcio molto bello da vedere.

Risultati:
Parma-Verona                  0-1(Lazovic al 10pt. Ver.)

Brescia-Inter                     1-2(23pt. Lautaro Int. Lukaku 63mo st. Int. Skriniar al 76mo st. Aut
orete.)

Napoli-Atalanta.               2-2(Maksimovic al 16mo pt. Nap. Freuler al 41mo pt. Ata. Milik al 71mo st. Nap. Ilicic all’86mo st. Ata.)

Cagliari-Bologna               3-2(Santander al 23mo pt. su rigore Bol. J.Pedro al 48mo e al 83mo st. Cag. Simeone al 73mo st. Cag. Farago’ al 92mo st. autorete)
Juventus-Genoa.               2-1(Bonucci 36pt. Juv. Kouame 41pt. Gen. Ronaldo al 96mo st. su rig.)

Lazio-Torino.                     4-0(Acerbi al 25mo pt. Laz. Immobile al 33mo pt. e al 69mo st. Laz. Belotti al 90mo st. Autorete.)

Sampdoria-Lecce.             1-1(Lapadula 8′ pt. Lec. Ramirez al 91mo st. Samp)
Sassuolo-Fiorentina         1-2(Boga al 24mo pt. Sass. Castrovilli al 63mo at. Fio. Milenkovic  all’81mo st. Fio.)

Udinese-Roma.                  0-4(Zaniolo al 14mo pt. Rom. Smalling al 51mo st. Rom. Kluivert al 54mo st. Rom. Kolarov al 65mo st. su rig. Rom.)

Milan-Spal.                        Ore 21:00

Classifica:
Juve              26pt.
Inter.            25pt.
Atalanta.      21pt.
Roma.           19pt.
Lazio             18pt.

Napoli.          18pt.
Cagliari         18pt.
Fiorentina    15pt.
Parma           13pt.
Bologna        12pt.

Verona          12pt.
Torino.          11pt.
Milan.            10pt. Una gara in meno
Udinese.        10pt.
Sassuolo.        9pt. Una gara in meno

Lecce.              9pt.
Genoa.             8pt.
Brescia.           7pt. Una gara in meno
Spal.                 7pt. Una gara in meno
Sampdoria      5pt.

Classifica marcatori :
Immobile     12 reti
Muriel.           8 reti
Lukaku.          7 reti
Zapata            6 reti
Berardi           6 reti

Prossimo turno:
Sabato 2 novembre
Roma-Napoli                       ore 15:00
Bologna-Inter                      ore 18:00
Torino-Juventus                  ore 20:45
Domenica 3 novembre
Atalanta-Cagliari                 ore 12:30
Genoa-Udinese.                    ore 15:00
Verona-Brescia.                    ore 15:00
Lecce-Sassuolo.                     ore 15:00
Fiorentina-Parma                 ore 18:00
Milan-lazio                             ore 20:45
Lunedì 4 novembre
Spal-Sampdoria.                    ore 20:45.

  •   
  •  
  •  
  •