Atalanta, ora gli ottavi di Champions non sono un sogno

Pubblicato il autore: Filippo Davide Di Santo Segui

Duvan Zapata of Atalanta celebrating after scores a goal
Roma 25-9-2019 Stadio Olimpico Football Serie A 2019/2020 AS Roma – Atalanta Bergamasca Calcio Foto Antonietta Baldassarre / Insidefoto/Sipa USA

La prima volta non si scorda mai“. Già, sarebbe la frase perfetta per definire quella che è stata la partita di ieri sera dell’Atalanta contro la Dinamo Zagabria: una partita nella quale i nerazzurri hanno dominato sotto tutti i punti di vista. A segno sono andati Papu Gomez e Luis Muruel: ribaltando completamente la situazione per quanto concerne l’esito del girone, perché ora gli ottavi di Champions non sono solo un sogno per l’Atalanta di Gian Piero Gasperini.

MIGLIORATI FISICAMENTE E MENTALMENTE – L’Atalanta pasticciona di inizio Champions è solo un lontano ricordo, ora la Dea non ha paura di niente e di nessuno: con l’esperienza giusta per poter affrontare chiunque. La mentalità offensiva e vincente si è consolidata e ciò che ha fatto sia contro City e Dinamo ne è la prova più evidente. Da contare anche l’intensità che dura per tutti i 95 minuti.

OTTAVI POSSIBILI, LA MATEMATICA NON MENTE: L’ATALANTA CI CREDE – Matematicamente parlando basta una vittoria per centrare una qualificazione possibile agli ottavi di UEFA Champions League. Fa impressione sentire queste parole, ma allo stesso tempo ne rispecchiano una possibilità che può diventare realtà: i fatti dicono ciò e staremo a vedere come andrà a finire contro lo Shakhtar.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: