Champions League, Real Madrid-PSG: Mbappe sfida il suo futuro, ma occhio a Rodrygo

Pubblicato il autore: Francesco Rossi Segui

La partita più attesa di questa quinta giornata di Champions League è senza dubbio il match del Bernabeu tra Real Madrid e PSG. La sfida dell’andata andò a favore dei parigini che grazie a un super Di Maria, impartirono una dura lezione alle merengues imponendosi per 3-0. Questa volta però sarà diverso. A Parigi infatti mancavano molte stelle luminose da entrambe le parti come i vari Neymar e Mbappe per il PSG, mentre ancora non si era imposto nel Madrid il nuovo atro nascente del calcio brasiliano: Rodrygo Goes.

Gli osservati speciali di questa partita sono senz’altro il campione del mondo Kylian Mbappe e Rodrygo, con uno sguardo pure al rientrante Neymar e a Eden Hazard. Proprio ieri, il tecnico del Real Madrid, Zinedine Zidane, ha rilasciato dichiarazioni di stima nei confronti di Mbappe. Calciatore desiderato da tutta la tifoseria merengue e dalla dirigenza. Questa sera Mbappe avrà l’occasione per dimostrare ancora una volta il suo valore contro un Real in crescita e che occupa la prima posizione nella Liga con 28 punti. Alla pari del Barcellona di Messi. Non sarà semplice per il calciatore francese imporsi contro i due colossi difensivi madrileni: Ramos e Varane. Le ultime prestazioni dell’ex Monaco non sono state molto convincenti per via di qualche problema muscolare di troppo. Florentino Perez intanto sta preparando l’assalto per assicurarselo nella prossima stagione, ma servirà una cifra monstre che andrebbe oltre i 350 milioni di euro.

Rodrygo oscura Vinicius Jr

Non possiamo fare lo stesso discorso nei confronti di Rodrygo. E’ un momento magico per il brasiliano del Madrid, vera sorpresa di questa stagione e autore di una tripletta in Champions League a soli 18 anni. Potrebbe essere proprio lui a infiammare la Casa Blanca in questa serata di Champions, galvanizzato dall’esordio in nazionale maggiore contro l’Argentina in amichevole. Un calciatore che è riuscito a oscurare il talento cristallino di Vinicius Jr. Non convocato e messo sempre più ai margini della squadra da Zidane.

  •   
  •  
  •  
  •