Atalanta, ottavi contro il Valencia: grande opportunità

Pubblicato il autore: Filippo Davide Di Santo Segui

Sospiro di sollievo, felicità e voglia di lottare per conquistare i quarti di Champions. Questo è l’umore che si respira in casa Atalanta dopo il sorteggio di ieri mattina per gli ottavi della Coppa dei Campioni. Un risultato che tutti avrebbero messo la firma con il sangue: la voglia di continuare la competizione è più forte di ogni cosa. Certo, trasferte come Barcellona, Liverpool, Parigi e Monaco di Baviera potevano essere affascinanti da un punto di vista romantico, ma esso passa in secondo piano a fronte di una opportunità che definire grande è dire poco: specialmente se sei alla tua prima esperienza nel calcio europeo che conta.

SQUADRA ALLA PORTATA, MA GUAI A SOTTOVALUTARLA – Come citato nell’introduzione, l’Atalanta avrebbe firmato con il sangue per un sorteggio così fortunato: alla tua prima esperienza in Champions e cavartela così sia ai gironi che agli ottavi non è da tutti (senza togliere meriti ad una Dea che ha dimostrato di starci tra le grandi). Il Valencia è una squadra che nonostante il momentaneo ottavo posto in classifica, qualche infortunio e un 4-4-2 catenacciaro, non è assolutamente da prendere sottogamba: per batterli servirà la concentrazione giusta e migliorare sotto quegli aspetti che, per conquistare i quarti di finale, non ti puoi permettere. Di mezzo ci sarà anche il famoso mercato di gennaio che potrebbe dare alla società l’opportunità per rinforzarsi in ogni reparto (visto che in tasca si hanno più di 75,5 milioni di risparmio), ma sicuramente l’Atalanta saprà organizzarsi al meglio scrivere un’altra pagina importante della storia del calcio non solo italiano, ma anche europeo.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: