Conte: “Dobbiamo passare il turno tutti: tifosi, dirigenti, allenatori e squadra”

Pubblicato il autore: gaetanomasiello91 Segui

Antonio Conte è pronto a vivere una delle notti più importanti dall’arrivo sulla panchina nerazzurra, infatti il tecnico salentino domani sera a San Siro si gioca l’accesso agli ottavi di finale di Champions League affrontando il Barcellona. Per passare il turno i nerazzurri devono battere il Barcellona oppure sperare nello Slavia Praga, che fermi il Borussia Dortmund.

Conte, ecco un estratto della conferenza stampa

Conte questo pomeriggio ha parlato alla vigilia di Inter-Barcellona nell’attesa conferenza stampa pre-partita. Ecco un estratto delle sue parole:

“La partita di domani per noi è fondamentale, siamo arrivati al momento cruciale della nostra stagione, siamo arrivati a quest’ultima gara contro il Barcellona pronti a giocarci il passaggio agli ottavi di finale, in un momento molto delicato per noi. Se guardiamo al sorteggio del girone, possiamo essere soddisfatti per quanto fatto giocandoci la qualificazione contro una squadra come il Barcellona. Andremmo avanti anche in caso di risultato positivo dello Slavia Praga a Dortmund ma dobbiamo pensare solo a noi stessi”.

Prosegue Conte:Il Barcellona è tra le prime squadre al mondo e anche se loro sono già qualificati da primi nel girone, verranno a Milano per vincere considerando che hanno in rosa 20 giocatori tutti molto forti. Loro verranno a Milano molto sereni e senza la pressione di fare risultato e ciò può essere importante. Noi dobbiamo pensare a noi e dobbiamo dare tutto in campo. Voglio che al termine del match, i ragazzi non abbiano recriminazioni”.

Ancora Conte:”Dobbiamo pensare solo alla gara di domani. Affrontiamo una grande squadra come il Barcellona e lo faremo a San Siro davanti al nostro pubblico con la grande occasione di passare il turno, ciò ci deve dare entusiasmo. So perfettamente la pressione della gara ma per crescere abbiamo bisogno di giocare certe gare. Dobbiamo procedere gradualmente”.

Conclude Conte:“Rispetto alla gara d’andata sono passati due mesi. Al Camp Nou giocammo una grande gara, principalmente nella prima frazione di gioco. La gara di domani sarà un’altra storia, dobbiamo essere consci che ci saranno momenti della gara in cui soffriremo e quando abbiamo il pallino del gioco dobbiamo sfruttare le nostre occasioni. Dobbiamo passare il turno tutti: tifosi, dirigenti, allenatori e squadra“.

 

  •   
  •  
  •  
  •