Serie C -Reggina regina d’Europa

Pubblicato il autore: Roberto Liggi Segui

 

Il girone C della Serie C ha un’assoluta protagonista: la Reggina di Mimmo Toscano, ma la vera notizia è che la formazione amaranto, animata da una crescente voglia di stupire, sta macinando record su record.

Una cavalcata inarrestabile trascinata da un pubblico da Serie A

Già laureata campione d’inverno (assieme al Monza nel girone A), la squadra calabrese sta migliorando tutti i record personali.
Miglior striscia di risultati utili della sua storia (17), meglio della stagione 1980-1981, quando furono 16, secondo il sito ufficiale amaranto.

Tutti i record

Assoluta padrona del girone, primato a quota 43 punti dopo 17 giornate, con ben 7 lunghezze di vantaggio sul Potenza inseguitore, la Reggina si appresta a eguagliare se non superare il record di distacco dalla seconda dopo il girone di andata. Come riporta il sito ufficiale, negli ultimi cinque campionati di C solo la Juve Stabia aveva riportato 7 lunghezze di vantaggio sulla seconda, in quel caso il Trapani, vincendo poi il torneo e tornando in B.
E proprio alla Juve Stabia potrebbe contendere un altro traguardo: quello di risultati utili consecutivi, i campani son riusciti ad arrivare a 28 lo scorso anno.

Scaramanzia a parte, la cavalcata trionfale verso la promozione della Reggina prende settimana dopo settimana sembianze sempre più importanti, non solo per i numeri, ma per la netta sensazione di superiorità dimostrata anche contro avversarie competitive, e sopratutto negli scontri diretti (da non dimenticare il netto 0-3 rifilato al Potenza secondo in classifica).
A punteggio pieno in casa dopo 8 gare frutto di ben 24 punti, la Reggina detiene nettamente il miglior attacco (39 goal segnati) e la miglior difesa (appena 9 reti subite), e i record oltrepassano il confine italiano.

Andando a spulciare i campionati di Serie C dei principali stati europei (Inghilterra, Spagna, Francia e Germania), solo l’undici calabrese è ancora imbattuto.
Nessuno così bene quindi, e siamo sicuri da qui alla fine del campionato, la Reggina può ancora sfatare altri tabù: il pubblico, che da anni attende un ritorno nelle serie maggiori, non vede l’ora.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: