Shakhtar-Atalanta, 500 tifosi e Bergamo pronti a fare la storia

Pubblicato il autore: Filippo Davide Di Santo Segui

September 15, 2019, Genova, Italia: Foto LaPresse – Tano Pecoraro.15 09 2019 Genova – (Italia).Sport Calcio.Genoa vs Atalanta.Campionato di Calcio Serie A TIM 2019/2020 – Stadio “Luigi Ferraris”.nella foto: tifosi atalanta..Photo LaPresse – Tano Pecoraro.15 September 2019 City Genova – (Italy).Sport Soccer.Genoa vs Atalanta.Italian Football Championship League A TIM 2019/2020 – “Luigi Ferraris” Stadium.in the pic: tifosi atalanta (Credit Image: © Tano Pecoraro/Lapresse via ZUMA Press)

L’attesa aumenta sempre il desiderio, ma quando ti trovi in un contesto dove puoi scrivere un pezzo importante di storia c’è sempre un misto di emozioni: ansia, passione, lacrime e gioia per intenderci. Questo è tutto ciò che accompagna il popolo dell’Atalanta e l’intera città di Bergamo alla sfida di domani contro lo Shakhtar per giocarsi un posto agli ottavi di finale di UEFA Champions League. Una partita dalla grandissima posta in palio, nella quale tutti (dai giocatori ai tifosi) sono uniti: indipendentemente da quello che sarà il risultato finale.

500 CUORI IN UCRAINA E UNA CITTÀ CHE SOGNA LA STORIA – In Ucraina ci saranno più di 500 tifosi nerazzurri al seguito di questa Atalanta che ormai ha metabolizzato la Champions League sotto tutti i punti di vista. Sveglia presto, zaino, sciarpa al collo, bus e via verso l’Ucraina. Il popolo atalantino è in massa, e non ci saranno solo loro, ma bensì tutta la città di Bergamo che, unita e compatta, sarà pronta a sostenere la sua Dea (chi a casa o al bar con gli amici). In queste situazioni si tocca per mano il cielo con un dito, nella quale dopo tante montagne scalate si vola, in alto, dove ci sono le stelle. Risultato? Passerà sempre in secondo piano alla passione di una grande tifoseria come quella dell’Atalanta, ma se dovesse accadere quella cosa tanto desiderata quanto non pronunciata per motivi scaramantici, si potrebbe dire: “La storia siamo noi“.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: