I calciatori e le auto

Pubblicato il autore: Cristina Guercio Segui

È di poche ore fà la notizia della morte di Thomas Adami Matteo Calabria due giovani calciatori morti a Roma. Molti sono gli incidenti dei calciatori e le auto, per fortuna solo paura per quelli che seguiranno. Molti in Inghilterra dove la guida in modo inverso crea non pochi problemi a chi non è abituato.
Si comincia con il  campione CR7 che dieci anni fa quando giocava nel Manchester United con la sua Ferrari  è andato a sbattere contro una barriera.
Mario Balotelli nel  2010 con la sua Audi R8 va a sbattere su un SUV, la conseguenza è la parte d’avanti sinistra della macchina del calciatore distrutta.
Qualche giorno fa anche Sergio Romero ha  avuto un incidente con la sua Lamborghini schiantandosi control guardrail e gli alberi nel campo di allenamento dello United.
Anche sulle nostre strade il risultato non è da meno.
Lorenzo Insigne con il suo SUV  è stato coinvolto in un tamponamento nel 2017, senza nessuna consulenza.
Nel 2018 tocca al calciatore della Roma Bruno Peres che ha distrutto la sua Lamborghini Aventador  e il ritiro della patente.
Come Defrel che quando giocava nella Sampdoria ha distrutto la sua Mercedes C63S AMG e vari monumenti di Genova.
Douglas Costa un anno fa ha distrutto la sua Jeep Cherokee in  provincia di Vercelli.
È in fine Cacéres quando giocava con la maglia della Juventus ha distrutto due macchine una Porsche Cayenne e una Ferrari 458.

 

Leggi anche:  Inter, Conte: “Questa squadra ha fatto cose straordinarie”

 

  •   
  •  
  •  
  •