Crisi City: da Aguero a Sterling, tanti i possibili addii a fine stagione

Pubblicato il autore: Francesco Rossi Segui

La stangata arrivata dalla UEFA ai danni del Manchester City, rischia di scatenare un terremoto all’interno della rosa degli Sky Blues. Le irregolarità di Fair Play Finanziario stanno distruggendo la squadra inglese, oramai fuori dalla corsa per la Premier League e obbligata a vincere la Champions League 2019/20. Qualora la società inglese non partecipi davvero per due anni alle coppe europee, e prevista una fuga in massa da parte dei giocatori più rappresentativi presenti in rosa.

Non essere presenti in Europa, non è di certo una buona prospettiva per i numerosi top players degli Sky Blues. Già pronti a fare le valigie per altre allettanti destinazioni.

Tanti i giocatori in scadenza, molte le stelle

Tra i vari possibili partenti, ci sono ovviamente i calciatori in scadenza o vicini a esserlo. Possiamo citare Otamendi (2022), Fernandinho (2021) e la punta di diamante più luminosa: Sergio Aguero. El Kun potrebbe decidere di cambiare aria e di non accettare questa situazione. Avendo il contratto in scadenza per il 2021. Oltre ai calciatori già citati, ci sono anche le varie perle più giovani del City: Kevin De Bruyne e Raheem Sterling. Ambiziosi e giovani, entrambi possono decidere di non proseguire l’avventura con i Citizens. Specialmente se Guardiola getterà la spugna, in caso l’imminente ricorso del City non venga raccolto. La pentola a pressione City sta per scoppiare. Le altre squadre ne vogliono approfittare per reperirne i pezzi.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Bologna, stavolta Arnautovic è davvero vicino