Assemblea di Lega: si discute sulla questione stipendi e sulla ripresa del campionato

Pubblicato il autore: Agostino D'Angelo Segui

In questi giorni continuano le riunioni sulla questione che fa riferimento alla ripresa del campionato di calcio di Serie A. Nella giornata di oggi, si è discusso di questo ed altro nell’Assemblea di Lega. Nuova assemblea dunque, per monitorare giorno dopo giorno l’emergenza Coronavirus.

Sono stati toccati diversi punti. Il primo punto fa riferimento alla questione stipendi. Al momento infatti gli stipendi dei calciatori sono sospesi fino a quando non si riprenderà a giocare e quindi di conseguenza, una delle decisioni sarà proprio quella di sospendere il pagamento dello stipendio di marzo, dato che sicuramente non si giocherà fino alla fine di questo mese, con l’ipotesi di cominciare ad aprile. L’aspetto giuridico considera la richiesta di intervento legislativo per ottenere una riduzione degli stipendi per causa di forza maggiore. Un taglio che, quasi sicuramente sarà più profondo se dovesse rallentare ancora la ripresa del campionato. Tutto ciò, considerando la questione riguardante la perdita economica nel sistema calcio italiano. Una perdita ricucita in parte con gli stipendi dei giocatori.  Per la ripresa degli allenamenti non è stata ancora fissata una data nuova, rinviando dunque la data precedente, fissata al 4 aprile .

Una cosa sembrerebbe piuttosto sicura: il campionato italiano, come tutti i campionati europei, non terminerà oltre il 30 giugno. L’ipotesi play off e play out è dunque sfumata. Una decisione, quella di continuare a giocare sul campo tutte le partite il prima possibile, per limitare le perdite economiche. Una data però, che ancora una volta  risulta un’incognita. Tanti temi ma nessuna decisione definitiva ad oggi.

  •   
  •  
  •  
  •