Colpo del Grifone contro il Milan a San Siro

Pubblicato il autore: Agostino D'Angelo Segui

In un clima surreale a San Siro si recupera la 26esima giornata di Serie A tra Milan e Genoa. Atmosfera poco calcistica,senza pubblico. A vincere sul campo è la compagine di Davide Nicola per due reti a uno grazie alle segnature di Pandev e Cassata, quest’ultimo in goal per la seconda partita consecutiva, contro la Lazio capolista.

Nella prima frazione di gioco il match è frizzante con il Genoa subito in vantaggio, a sorpresa con il macedone ex Inter Goran Pandev, grazie ad un’azione costruita dalla destra. Il Milan prova a reagire con il solito Ibrahimovic che trova però dall’altra un attentissimo Perin. Sempre lo svedese crea e inventa per Calhanoglu ma a dire di no è sempre il portiere ex Juventus. Gli ospiti gestiscono bene il risultato e addirittura raddoppiano con un’azione fotocopia dall’out di destra con Cassata. Nel corso dell’intervallo Pioli cerca delle valide soluzioni, inserendo Bonaventura, jolly rossonero. L’ex atalantino ci prova subito con un euro-goal da posizione impossibile e subito dopo spreca da ottima posizione. Il goal è nell’aria e ci pensa sempre Zlatan su azione confusa a metterla dentro. Un goal che arriva a quindici minuti dal termine. Una rete che non basta per le speranze rossonere. Una sconfitta che pesa in ottica Europa League mentre dall’altra il Genoa ottiene una bella boccata d’ossigeno per quanto riguarda la permanenza nella massima serie.

Il tecnico rossonero nel post partita non trova scuse, sottolineando le tante occasioni da goal avute durante il match. Per Pioli il risultato è stato giusto per il semplice fatto di aver concesso poche occasioni da goal andate però in porto per il Genoa. Molti errori e zero abili per la squadra che deve ritrovare la concentrazione giusta dopo le vicende societarie. Nel finale da sottolineare il grande gesto dei giocatori genoani, sotto la curva che doveva essere occupata dai tifosi ospiti. Un saluto simbolico per la vicinanza dei tifosi, in un momento davvero difficile per il calcio e tutto il contesto italiano.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: