Copa Libertadores: San Paolo e River Plate si riscattano a suon di gol

Pubblicato il autore: Albyreds Segui

Dominio del fattore campo nei sette incontri disputati nella notte validi per la seconda giornata della fase a gironi della Coppa Libertadores.
GIRONE A
Flamengo ed Independiente del Valle prendono il largo nel girone A assicurandosi la posta piena anche nel secondo impegno sostenuto. La compagine brasiliana, detentrice del titolo, s’impone agevolmente sugli ecuadoriani del Barcelona de Guayaquil per 3-0. I padroni di casa si portano in vantaggio al 39′ con Gustavo Henrique a segno di testa su un cross dalla sinistra di Everton Ribeiro, raddoppiano al 45′ con Gabriel Barbosa su rigore e mettono al sicuro il successo al 53′ con un’incornata vincente di Bruno Henrique sugli sviluppi di un corner battuto da Giorgian De Arrascaeta. L’Independiente del Valle risponde al Flamengo prevalendo sempre per 3-0 sui colombiani del Junior de Barranquilla nel match andato in scena all’Estadio Olimpico Atahualpa di Quito. Il complesso ecuadoriano, vincitore dell’ultima Copa Sudamericana, sblocca il risultato allo scoccare dell’ora di gioco con una gran conclusione dalla distanza di Fernando Guerrero. La compagine di Sangolqui sigla all’84’ il 2-0 con un fendente da fuori area di Moises Caicedo. Un minuto più tardi gli ospiti vanno vicinissimi al bersaglio con Teofilo Gutierrez che si vede respingere dalla traversa il suo colpo di testa da distanza ravvicinata. In piena fase di recupero l’Independiente del Valle va in rete per la terza volta con un rasoterra dal limite dell’area di Lorenzo Faravelli.
GIRONE C
Regna l’equilibrio nel girone C dopo i successi riportati nella seconda giornata da Penarol e Colo-Colo. I vice-campioni d’Uruguay che all’esordio avevano ceduto a Curitiba contro l’Athletico Paranaense si riconciliano con il proprio pubblico superando i boliviani del Jorge Wilstermann per 1-0. La compagine di Diego Forlan, sotto una pioggia torrenziale, si ritrova in avvio di ripresa in inferiorità numerica per l’espulsione di Rodrigo Pascal (50′) ma, dopo aver colpito una traversa con Luis Acevedo (54′), riesce a portarsi in vantaggio al 68′ grazie ad un’autorete di Alejandro Meleal. Nel finale il Jorge Wilstermann si scuote: Kevin Dawson, estremo difensore del Penarol, si oppone ad un tentativo di Ramiro Ballivian (79′) ed è salvato dalla traversa sul colpo di testa di Cristian Chavez (86′). Pronto riscatto anche per il Colo-Colo. I vice-campioni del Cile, battuti al debutto in Copa Libertadores a Cochabamba dal Jorge Wilstermann e protagonisti sin qui di un deludente campionato, conseguono al Monumental una vittoria per 1-0 sull’Athletico Paranaense. Decisiva ai fini dell’affermazione dei padroni di casa si rivela in avvio (11′) un’incornata a centro area di Pablo Mouche su un traversone proposto dalla destra da Marco Bolados.
GIRONE D
River Plate e San Paolo si lasciano alle spalle le rispettive sconfitte esterne subite all’esordio in Copa Libertadores incamerando la posta piena nei primi impegni sostenuti davanti al proprio pubblico. La furia de los Millionarios per la perdita all’ultima giornata della Superliga per mano dei rivali del Boca Juniors si abbatte nel silenzio del Monumental sul Deportivo Binacional sommerso da otto reti. Il River Plate, dopo aver fallito due rigori con Nicolas Cruz (parata di Raul Fernandez) al 15′ e Matias Suarez (traversa) al 34′, riesce ad andare a riposo in vantaggio in virtù della rete realizzata da Milton Casco al 38′. Il malcapitato complesso peruviano cede di schianto nella ripresa sotto i colpi di Santos Borre (54′), Jorge Carrascal (57′), Ignacio Fernandez Lobbe (73′ e 91′), Roberto Rojas (78′), Paulo Diaz (79′) e Matias Suarez (87′).
Il San Paolo prevale al Morumbi sugli ecuadoriani della LDU Quito per 3-0. Grande avvio di gara della compagine di Fernandez Dini: Reinaldo trasforma al 14′ un calcio di rigore e serve un minuto più tardi l’assist per il raddoppio sotto misura di Daniel Alves. A chiudere il confronto ci pensa al 61′ Igor Gomes con un tocco da distanza ravvicinata su un traversone basso dalla sinistra di Vitor.
GIRONE G
Primo successo nella fase a gironi della Copa Libertadores per l’Olimpia Asuncion che nel deserto del Manuel Ferreira supera per 2-1 il Defensa y Justicia. Decisivo si rivela lo sfruttamento ottimale da parte del Decano di un paio di situazioni di palla inattiva: Carlos Rolon al 60′ ed il subentrato Brian Montenegro all’80’ vanno a segno di testa sugli sviluppi di corner rispettivamente battuti da Nestor Camacho da sinistra e da Alejandro Silva da destra.  Gli ospiti in superiorità numerica dal 72′ per l’espulsione di Emmanuel Adebayor, riescono soltanto a dimezzare lo svantaggio in fase di recupero con Marcelo Benitez (91′). L’affermazione consente all’Olimpia d’insediarsi al secondo posto con quattro punti all’attivo mentre il Defensa y Justicia resta ultimo a quota zero.

 

  •   
  •  
  •  
  •