Godin, il flop è servito: l’uruguaiano non si è adattato nell’Inter

Pubblicato il autore: Francesco Rossi Segui

Doveva essere il difensore che avrebbe fatto fare il salto di qualità all’Inter di Antonio Conte, invece le prestazioni di Diego Godin in nerazzurro sono state a dir poco deludenti. Poco preciso e molto spesso fuori posizione, il classe 1986 uruguaiano ha decisamente deluso le aspettative a Milano. In molti hanno paragonato il suo acquisto a quello di Vidic, difensore serbo che approdò nell’Inter di Mancini nel 2014 per poi fornire prestazioni sconcertanti.

Godin è la brutta copia del calciatore ammirato nell’Atletico Madrid di Simeone. Non da sicurezza e non si è assolutamente adattato al 3-5-2 di Conte, dove è stato costretto a giocare come centrale di destra. Dimostrando di non avere il passo per interpretare tale ruolo, dato che nell’Atletico e in nazionale ricopre quello di centrale puro in una difesa a 4. La situazione per lui a Milano si fa pensante e un’addio anticipato a fine stagione è sempre più probabile.

Addio a fine stagione, Godin torna in Spagna?

Secondo il quotidiano spagnolo AS, Godin potrebbe fare le valigie a fine stagione nonostante abbia un contratto con l’Inter fino al 2022. Molto probabile per lui un ritorno in Spagna, anche se ancora gli scenari per il suo futuro non sono delineati. Al momento, Godin ha messo a segno un bottino di 25 presenze in nerazzurro, saltando 9 gare in totale.

  •   
  •  
  •  
  •