Pay tv, rimborso degli abbonamenti? Si potrebbe agire anche legalmente per ottenerlo

Pubblicato il autore: gaetanomasiello91 Segui

Il coronavirus si è impadronito delle nostre vite ormai da 1 mese ed anche il mondo del calcio infatti ne sta risentendo. Il calcio si è fermato in tutta Europa, i massimi campionati come Serie A, Liga, Premier League, Bundesliga e Ligue 1 più Champions League ed Europa League sono ferme e pertanto i vari appassionati di calcio si chiedono se è possibile richiedere un rimborso dei vari abbonamenti visto e considerando che ormai sulle pay tv vengono trasmessi eventi in replica di anni passati come sta facendo anche Sky. Gli abbonati di calcio e non solo ma di tutto lo sport in generale si sta lamentando nei vari forum di discussione sull’argomento ma anche sui social per i prezzi dell’abbonamento eccessivo in un periodo storico in cui gli eventi sportivi trasmessi sono praticamente nulli. Gli abbonati vorrebbero dalle pay tv un rimborso o quantomeno uno sconto dell’abbonamento.

Pay tv, le misure utilizzate da Sky e Dazn

I vari appassionati dello sport in generale prima di procedere anche per via legale su come disattivare gli abbonamenti dovrebbero individuare le misure che i broadcaster stanno attuando nel pieno di questa emergenza con la mancanza di eventi live da trasmettere. Attualmente le pay tv principali come Sky e Dazn hanno pensato di attuale soluzioni per andare incontro ai propri abbonati. Per esempio Sky per gli abbonati via fibra e via satellite ha consentito la visione gratuita di tutti i pacchetti sino al 3 aprile aspettando un ulteriore decreto del Governo che potrebbe prolungare la visione dei pacchetti non presenti nel proprio abbonamento. Ma le discussioni comunque sono presenti e all’ordine del giorno, infatti per gli abbonati a Sky via digitale terrestre la visione di pacchetti extra non è consentita, inoltre per gli abbonati via fibra e via satellite che sono abbonati al pacchetto completo la delusione non manca chiedendo una sorta di sconto per gli abbonamenti già sottoscritti. Dazn, invece, ha pensato di rendere attiva la sospensione dell’abbonamento per un periodo massimo ai 4 mesi con l’abbonamento che si può comunque riattivare in qualsiasi momento.

Pay tv, gli scenari per un eventuale rimborso degli abbonamenti

Al momento non è possibile prevedere una ripresa dei vari campionati e delle coppe europee in quanto l’emergenza coronavirus non tende ad attenuarsi. Nel momento in cui si andrebbe ad una ripresa delle varie competizioni, per gli appassionati di calcio il danno sarebbe limitato a quei mesi senza eventi live.
Se invece si andrebbe incontro ad una sospensione definitiva della stagione 2019-2020 a risentirne sarebbero federazioni, leghe, club, broadcaster e abbonati alle pay tv. In quel caso gli abbonati alle pay tv potrebbero persino agire legalmente per ottenere il rimborso dell’abbonamento.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: , ,