RAI e Sky, perdite economiche importanti dovute al rinvio di EURO 2020

Pubblicato il autore: Francesco Rossi Segui

Il rinvio totale di Euro 2020 al 2021 deciso dalla UEFA, era inevitabile. La competizione che doveva giocarsi in più stati in Europa, era a rischio a maggior ragione dato il contagio da coronavirus. Sempre più in espansione a livello europeo e mondiale. Non una novità potremmo dire. Il rinvio dell’importantissima competizione europea, scombussola tutto il mondo del calcio a livello televisivo. Sia per quanto concerne i diritti tv che a livello pubblicitario.

Sono importanti infatti le perdite dei due colossi RAI e Sky. Sia la più famosa tv pubblica italiane che la pay tv, dovranno fronteggiare delle perdite importanti a livello pubblicitario in vista di eventi che quest’anno non vedranno mai la luce.

70 milioni di euro buttati per RAI e Sky

Infatti, il mancato svolgimento dell’Europeo 2020 costerà ben 70 milioni di euro a RAI e Sky. Come ricorda ItaliaOggi, entrambe le piattaforme avevano investito questi soldi per le pubblicità dell’evento e ora le aziende si ritrovano a fronteggiare una perdita ingente dovuta al rinvio del torneo. La RAI in ogni caso se la sta cavando lo stesso con l’informazione pubblica riguardante il coronavirus, Sky pure anche se a livello sportivo sta arrancando non poco. Insomma, per le tv sta piovendo davvero sul bagnato per via della crisi dovuta al coronavirus.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: , ,