Serie A, Gravina: “Faremo di tutto per finire sfruttando luglio e agosto”

Pubblicato il autore: Walther Bertarini Segui

Il presidente della FIGC Gabriele Gravina, ha parlato del futuro del calcio italiano, dalla ripresa degli allenamenti fino a quella del campionato di serie A. Ecco le sue dichiarazioni:

La speranza è l’ultima a morire: “Io di natura non mi arrendo mai facilmente; fino a quando avrò la possibilità conserverò la speranza di far ripartire i campionati: farò di tutto affinchè questa situazione sia definita. E’ vero che adesso è prematuro pensare a una data, ma cerchiamo di essere ottimisti: proveremo a fare il massimo per riprendere a giocare, anche a costo di chiedere aiuto a FIFA e UEFA  e prorogare oltre il 30 giugno sfruttando luglio e agosto”.

Sulle richieste al Governo: “In questo momento non bisogna guardare agli interessi del singolo, ma appellarci al buon senso, tanto è la Federazione che dovrà prendere la decisione finale. Lavoreremo su alcuni emendamenti che sottoporremo all’attenzione del Governo, ma ci sono tantissimi temi di nostra pertinenza. Non vogliamo chiedere soldi, ma denunciare uno stato di crisi, chiediamo di agevolarci con una serie di norme che possono dare uno sviluppo al nostro calcio. Con la Lega di Serie A ci vedreno domani (oggi, ndr) e la prossima settimana per un tavolo di lavoro costante, mettendo insieme idee indispensabili per formare nuovi progetti.”

Su uno stop definitivo e assegnazione del titolo a tavolino:La riterrei una mia sconfitta e del valore della competizione si aprirebbe uno scenario antipatico. Rinuncio ostinatamente a fare riflessioni che portano ad una conclusione del genere; finchè sarà possibile continuerò a rigettare questa ipotesi:”.

Augurandoci che presto si possa tornare a parlare di sport.

  •   
  •  
  •  
  •