Tragedia in Spagna: morto un calciatore di 14 anni dell’Atletico Madrid

Pubblicato il autore: Danilo De Falco Segui


Christian Minchola Sanchez. Era questo il nome del ragazzino spagnolo morto quest’oggi all’età di 14 anni. L’Atletico Madrid lo ha comunicato con una nota ufficiale apparsa sul proprio sito e sui propri profili social, senza specificare le cause della morte: “La famiglia biancorossa è in lutto per la morte del nostro giocatore dell’Infantil C, Christian Minchola. Ci uniamo al dolore dei suoi familiari, compagni di squadra e amici. Riposa in pace.”

Il ragazzo nato in Spagna ma osservato da tempo dalla nazionale del Perù (suo padre era peruviano) era una stella del club di Madrid: nel suo quarto anno con i Colchoneros aveva vinto il campionato di categoria e aveva raggiunto la cifra di 50 reti con la maglia rojiblanca. Dal 2014 con l’Atletico Madrid, Christian era molto considerato dai vertici del club e molto probabilmente si sarebbe consacrato in Spagna con la maglia biancorossa. Anche il presidente, Enrique Cerezo, ha voluto dare le condoglianze alla famiglia del ragazzo: “Siamo scioccati dalla triste notizia della morte del nostro giocatore e deploriamo profondamente la sua perdita. L’Atletico Madrid e tutta la famiglia atleti saranno accanto alla famiglia e agli amici di Christian in questi momenti di immenso dolore.”

La corsa di Christian è stata stoppata sul più bello e l’Atletico Madrid ha deciso di omaggiarlo: la bandiera dell’omaggio ai tifosi, situata all’interno del Wanda Metropolitano, sventolerà a mezz’asta in onore di Christian Minchola e di tutti i tifosi dell’Atletico morti nelle ultime settimane.


  •   
  •  
  •  
  •