Van Dijk ma che ti succede? Prestazioni deludenti per l’olandese del Liverpool

Pubblicato il autore: Francesco Rossi Segui

Momento decisamente negativo per Virgil Van Dijk e il suo Liverpool. Il difensore più forte del mondo non sa più dove sbattere la testa in queste ultime apparizioni dei Reds. Decisamente deludenti e freschi di eliminazione in FA Cup per mano del Chelsea. Che sia chiaro: la stagione attuale di Van Dijk resta sopra le righe, così come quella dello scorso anno che gli ha valso il secondo posto al Pallone d’Oro. Andato a Leo Messi e sfumato per pochissimi voti.

In questa stagione, Van Dijk ha condotto una difesa Reds quasi impeccabile, fino al KO esterno con il Watford in Premier League. Una sconfitta che è arrivata dopo 26 vittorie e un pareggio. Insomma, Van Dijk ci ha da sempre abituati bene – mai dribblato per 64 partite di fila – ma è umano anche lui. Il momento no del Liverpool è coinciso con il calo di prestazione dell’ex Celtic, non in grado in questo momento di gestire una difesa stanca. Sopratutto sugli esterni difensivi Robertson e Alexander-Arnold. Non brillanti come qualche settimana fa. Il KO in Champions League contro l’Atletico, ha dato il via a una serie negativa a livello difensivo e di risultati. Nelle ultime quattro partite, il Liverpool ha racimolato solamente una vittoria, sofferta in casa contro il West Ham. Anche in quell’occasione, la difesa ha fatto acqua da tutte le parti.

Critiche da parte di Gullit per Virgil

Il solo Van Dijk dietro, in questo momento non basta più e anche lui sembra essere calato a livello di forma fisica, come i suoi compagni di squadra. Il classe 1991 appare spaesato e poco reattivo. Virgil si è pure beccato le critiche di un suo connazionale illustre, Ruud Gullit, il quale lo ha criticato per via di mancanza di reattività, in occasione del gol di Saul al Wanda Metropolitano. Piove sul bagnato per Van Dijk, difensore centrale quasi Pallone d’Oro. Troppo perfetto per essere vero.

  •   
  •  
  •  
  •