Altafini: “Lautaro non è un fenomeno. Serie A? Bisogna concludere il campionato”

Pubblicato il autore: Danilo De Falco Segui

José Altafini, ex calciatore italo-brasiliano e quinto marcatore di tutti i tempi della storia della Serie A, ha rilasciato un’intervista al quotidiano spagnolo Mundo Deportivo dove ha detto la sua sull’attaccante dell’Inter Lautaro Martinez e sul Barcellona.
Altafini non ritiene giusto considerare “fenomeno” un giocatore come Lautaro: “Solo Ronaldinho, Ronaldo il brasiliano, Messi e Neymar fanno parte di questa categoria recentemente. Lautaro è un giocatore eccellente, ma non raggiunge il livello degli altri.

Diverso il pensiero per quanto riguarda il brasiliano del PSG Neymar: “Io amo il calcio. Giocatori come Neymar, Messi, Maradona, Pelé… Sì, vorrei che Neymar tornasse al Barcellona. Io sono un fan del Barcellona. Adoro il Barcellona, mi ha dato molte soddisfazioni nei 10 anni in cui ho commentato le sue partite. Messi, Suarez, Neymar e Lautaro insieme? Non so se ci saranno grandi acquisti con tutto ciò che sta succedendo a causa del Coronavirus.

Altafini, nella sua carriera, ha giocato anche per sette anni nel Napoli. Napoli che ha sfidato il Barcellona nella gara degli ottavi di Champions League, match chiuso in pareggio per 1-1: “Risultato giusto per quel che si è visto. Il Barcellona non ha giocato molto bene. La gara di ritorno ad agosto? Difficile da dire, non c’è nulla di chiaro, è tutto in dubbio. I giocatori si allenano da molto tempo in casa e non saranno in forma. Sarà obbligatoria una preseason, molti giocatori sono tornati nei propri paesi e dovranno fare molto lavoro fisico.”

Il campione italo-brasiliano è sicuro su chi sia il più forte di tutti i tempi: Pelé ha raggiunto la perfezione. Giocava con entrambi i piedi allo stesso modo e in maniera eccellente ed era anche molto forte di testa. Io l’ho visto giocare: ha segnato tantissimi gol e in tutti i modi possibili.” E su Messi? Il miglior giocatore del mondo. Ho letto un’intervista di Pelé che ha affermato che il miglior al mondo nei giorni nostri è Cristiano Ronaldo: Pelé è il migliore di tutti i tempi ma non capisce di calcio. Cristiano Ronaldo si è costruito fisicamente. Messi è nato così, essendo un genio. Segna i gol con enorme facilità e oggi non c’è nessuno che lo renda così semplice e, soprattutto, partita dopo partita.”

Infine, riguardo la Serie A, Altafini è stato categorico: “Non si può terminare un campionato così. Bisogna finire di giocare, non mi interessa se a giugno, luglio, agosto o settembre. Ci sono club che meritano di finire il campionato.”

  •   
  •  
  •  
  •