Calcio argentino: l’Afa sospende il campionato

Pubblicato il autore: GennaroIannelli Segui


Anche il calcio argentino ha deciso di dire basta. L’emergenza Covid-19 ha costretto le autoritá a sospendere i giochi lo scorso 8 marzo ed ora il Presidente dell’Afa, Claudio Tapìa, ha proposto lo stop definitivo alla stagione confermando la volontá di riprendere a giocare solo quando vi saranno le condizioni necessarie per farlo. Una decisione che si assimila a quelle già prese in Belgio ed Olanda e stride con quanto sta accadendo in Italia dove si sta facendo di tutto per riprendere a giocare.

Calcio argentino: l’Afa pronta a sospendere la stagione

Dopo il campionato belga e quello olandese anche il calcio argentino ha deciso di fermarsi. La Primera División interrotta lo scorso 8 marzo a causa della pandemia da Coronavirus non riprenderá durante questa stagione e si tornerá in campo solo se le condizioni sanitarie lo consentiranno. A dichiararlo il vertice del calcio argentino, Claudio Tapía, che nel corso di un’intervista a Tnt sports ha affermato:
Tutti i campionati sono finiti e domani questa decisione verrá ratificata dal comitato esecutivo che si svolgerá in videoconferenza. Torneremo in campo solo quando le autoritá sanitarie ci daranno il via libera, insomma quando sará il momento giusto”.

Stop al calcio argentino: chi si qualifica alle coppe?

Con lo stop definitivo del campionato, in Argentina restano da decretare alcuni verdetti per permettere uno svolgimento regolare della prossima stagione sportiva. Chi si qualificherá ai due tornei continentali, Copa Libertadores e Copa Sudamericana?
Il presidente Tapìa é stato chiaro in tal senso:
“Decideremo la qualificazione alle coppe tenendo conto della classifica attuale“.

Ció significa che i primi quattro club: Boca Juniors, River Plate, Racing e Argentinos Juniors avranno accesso alla Coppa Libertadores.
In Copa Sudamericana ci andranno invece Velez Sarsfiled, San Lorenzo, Newell’s old boys, Defensa y Justicia e Lanus.Congelate invece le retrocessioni che in argentina si basano su un complicato calcolo della media punti ottenuti nei tre campionato precedenti per il numero di gare giocate.

Il calcio argentino ha dunque deciso di fermarsi e riflettere. Ci sono per ora altre prioritá rispetto al calcio che puó attendere l’arrivo dell’autunno.

  •   
  •  
  •  
  •