Coronavirus: a Madeira un focolaio vicino casa di Cristiano Ronaldo

Pubblicato il autore: Andrea Riva Segui

Fino a ieri la città di Madeira (Portogallo) era stata uno dei posti più sicuri del paese fino a quando è stato scoperto un piccolo focolaio a Camara de Lobos (comune situato nella regione autonoma di Madeira) che ha costretto all’isolamento 18 mila abitanti nella cittadina a soli venti chilometri dall’abitazione di Cristiano Ronaldo che a questo punto potrebbe essere un posto a rischio contagio, visto che già sono circa una dozzina le persone infettate.

Ovviamente il Governo Locale preso atto della situazione ha subito disposto il cordone sanitario intorno a Camera do Lobos e anche il presidente di Madeira Miguel Albuquerque ha giustificato le contromisure adottate: “Adesso Camara de Lobos è in una potenziale situazione epidemiologica, con un alto rischio di insorgenza di catene di trasmissione sia a livello locale che regionale“.

Cristiano Ronaldo, il suo possibile rientro a Torino

Nei prossimi giorni Cristiano Ronaldo dovrebbe tornare a Torino per l’inizio degli allenamenti che dovrebbero iniziare il 4 maggio (data ancora da ufficializzare), con la società bianconere che ancora non ha diramato le convocazioni perchè prima vuole aspettare la data di ripartenza ufficiale che sarà diramata prossimamente dalla Lega Calcio.

Va ricordato che il portoghese quando metterà piede nel capoluogo piemontese dovrà sottoporsi alla quarantena di quattordici giorni, comunque in questo momento non ci sarebbero particolari apprensioni per il numero 7 juventino che si trova da più di un mese in Portogallo per stare vicino la mamma che era stata colpita da ictus.

  •   
  •  
  •  
  •