Coronavirus, dalla Francia: “Lione-Juventus match zero per l’epidemia”

Pubblicato il autore: Mario Nuvoletto Segui

In tutto il mondo si cerca la causa e la cura per il Coronavirus, ma in Francia sono sicuri che l’epidemia è “colpa” della Juventus. In particolar modo si prende di mira la partita giocata contro il Lione in Francia, alla fine di Febbraio. Quella partita secondo Marcel Garrigou-Grandchamp, medico in pensione di Lione, responsabile della cellula giuridica del sindacato di categoria, non andava giocata e lo riferisce al giornale L’Equipe: “Il calcio è stato un acceleratore dell’epidemia – le sue parole riportate da L’Equipe -. Quella partita ha portato a Lione tifosi da tutta Italia e non solo dal Piemonte che secondo le autorità francesi non rappresentativa un territorio a rischio”. Teoria che nasce dalle dichiarazioni del professore Walter Ricciardi, rappresentante dell’Italia all’OMS, dove sostiene che in Lombardia c’è stato un maggior contagio per colpa della partita di Champions League tra Atalanta e Valencia.

L’Equipe, che ha rilanciato la dichiarazione, ha mostrato le sue perplessità sulle dichiarazioni di Marchel Garrigou-Grandchamp, citando l’Agenzia Regionale della Sanità di Lione che precisa come lo studio della contaminazione nei 14 giorni successivi al match di Champions non abbia portato legami.

Intanto il quotidiano Parisen si interroga sul match di Champions tra PSG e Borussia Dortmund, giocata l’11 Marzo a porte chiuse con i tifosi rimasti fuori lo stadio Parco dei Principi per sostenere la propria squadra, nonostante il divieto di creare assembramenti per il Coronavirus. La regione di Parigi, attualmente, è l’epicentro dell’epidemia da Coronavirus che ha colpito lo stato francese, con quasi la metà dei decessi registrati solo ieri a livello nazionale. L’11 marzo i casi confermati di Coronavirus erano 492, ma con zero ricoveri passati due settimane dopo a 7660. Per 357 decessi.

  •   
  •  
  •  
  •