Genoa, Cassata: “Dura la vita senza il campo. Nicola punto di riferimento”

Pubblicato il autore: Masi Vittorio Segui


Con il Campionato ancora fermo, i giocatori sono costretti a rimanere a casa, cercando di effettuare, per quanto possibile, un minimo di preparazione atletica. E’ il caso anche di Francesco Cassata, centrocampista del Genoa, intercettato dai microfoni di Tuttomercatoweb. Il giocatore rossoblù racconta queste settimane di quarantena forzata: “Tutto bene grazie, anche se inizia ad essere dura stare senza il campo e la quotidianità del nostro lavoro. Cerco di occupare gli spazi della giornata ovviamente allenandomi, e poi cucinando, leggendo, ma soprattutto giocando alla playstation, abbiamo un bel ‘team’ con alcuni amici, tra questi Favilli, Benassi e Berardi“. Cassata si sofferma quindi sulla figura di Nicola, allenatore subentrato in corsa, e che ha avuto il merito di risollevare le sorti del vecchio grifone: “E’ un punto di riferimento per noi, ci tiene aggiornati in continuazione. Anche in questo momento non ha mai staccato la spina, mantenendo così anche noi sempre sul pezzo“. Sulla possibilità poi di poter tornare in campo: “C’è chi ha molta più competenza di me, che lavora ogni giorno per cercare soluzioni che ci portino a tornare a svolgere il nostro lavoro in massima sicurezza. Le scelte che farà chi di dovere le rispetteremo e cercheremo di fare del nostro meglio da professionisti quali siamo“.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: