Giuseppe Conte: “Ripresa allenamenti a partire dal 4 maggio”

Pubblicato il autore: Danilo De Falco Segui

Confermata l’indiscrezione delle ultime ore: si potranno riprendere gli allenamenti il 4 maggio. Durante la conferenza stampa serale, in cui è stato annunciato il nuovo decreto che entrerà in vigore da lunedì 4 maggio, il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha dato l’ok per la ripresa dell’attività sportiva (mantenendo una distanza di due metri) ma solo individuale, la ripresa dell’attività motoria (mantenendo una distanza di un metro) e la ripresa degli allenamenti per gli sport professionistici. I club di Serie A e delle altre categorie potranno riprendere l’attività sportiva a partire dal 4 maggio, ma solo a livello individuale: solo a partire da lunedì 18 maggio sarà possibile iniziare gli allenamenti di squadra, gli allenamenti collettivi. Ancora non si ha una data per la ripresa dei campionati.

Ecco le parole del Premier Conte riguardo gli allenamenti

“Cambiano le cose per quanto riguarda l’attività sportiva e motoria: finora era possibile svolgere attività sportiva e motoria solo nei pressi della propria abitazione, mentre adesso ci si potrà anche allontanare dal proprio domicilio. Per l’attività sportiva, quella più dinamica, bisogna rispettare una distanza di almeno due metri l’uno dall’altro, mentre se è semplice attività motoria basta un metro di distanza. Per consentire una graduale ripresa delle attività sportive saranno consentite, dal 4 maggio, le sessioni di allenamento degli atleti professionisti e non professionisti ma riconosciuti di interesse nazionale dal CONI e dalle rispettive Federazioni. Saranno consentiti nel rispetto delle norme di distanziamento sociale e senza nessun assembramento, esclusivamente a porte chiuse: questo per quanto riguarda gli atleti di discipline individuali. Dal 18 maggio saranno possibili gli allenamenti a squadre in campo sportivo.

Inoltre, Conte ha anche risposto a una domanda riguardo la ripresa dei campionati: “Io sono un appassionato di calcio, anche per me è stato difficile accettare lo stop del campionato, ma tutti hanno compreso la gravità di questa situazione: era impossibile continuare a giocare. A partire da domani, il Ministro Spadafora lavorerà intensamente con il Comitato Tecnico e con i rispettivi addetti per capire se si potranno finire i campionati. Garantiremo la massima sicurezza a tutti i nostri sportivi.”

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: