Immobile su Instagram: “Napoli? Mi sarebbe piaciuto, ma alla Lazio mi sono trovato troppo bene”

Pubblicato il autore: Francesco Rossi Segui

Tante voci di calciomercato stanno circondando l’attaccante della Lazio, Ciro Immobile. Una su tutte è quella che riguarda l’interessamento da parte del Napoli di De Laurentiis. Il bomber è troppo importante per il fronte offensivo di Inzaghi e Lotito non ha assolutamente intenzione di cederlo. Se i i biancocelesti vogliono puntare a qualcosa d’importante sia in Italia che in Europa, Immobile è il pilastro offensivo da cui ripartire.

I tifosi laziali sono sempre stati sicuro della sua permanenza e da oggi lo saranno ancor di più, dopo le dichiarazioni rilasciate da Immobile a Damiano Er Faina, durante una diretta live su Instagram. Eccone un estratto:

Napoli? Sono stato molto vicino prima di venire alla Lazio e mi sarebbe piaciuto tanto. Ma mi sono trovato talmente bene qua, che quel pensiero non l’ho più avuto. Non sarebbe nemmeno corretto, penso solo a quando dovremo riprendere con questa maglia. Chiudere qui? Non lo so, magari a 33 anni non sarò più in grado di giocare a grandi livelli e la Lazio avrà bisogno di qualcun altro. Io laziale? Quello sì! Anche se mi danno dello juventino”.

Lotito e Inzaghi importanti per la sua crescita

Durante i numerosi temi trattati durante la diretta live, Immobile ha pure parlato di Claudio Lotito e Simone Inzaghi:

Lotito? Il mio rapporto con lui è bellissimo, fatto di stima, ma come quello che ho con tutti. La Lazio è destinata a rimanere lassù negli anni, perché è organizzata davvero bene. Ho visto come ha reagito nei momenti di difficoltà, lavorando come una grande famiglia. Abbiamo avuto  mille problemi negli spogliatoi che abbiamo risolto guardandoci in faccia”. Poi l’encomio a Inzaghi, tornando anche sulla discussione tra i due: “E’ il tecnico con il quale mi sono trovato meglio. La nostra discussione? Il problema è stato il momento, avevo fatto una bella azione, mi sentivo bene, è stata una reazione sbagliata per il mister e anche per chi stava vedendo. Sapevo che lui mi avrebbe perdonato, ma per i tifosi è sempre brutto. Non avevo scuse, ma poi comunque avevamo parlato tanto, ma non c’era bisogno di riappacificare nulla, abbiamo un gran rapporto”. 

  •   
  •  
  •  
  •