Oriana Sabatini: “Dybala? Non è positivo al Covid-19”

Pubblicato il autore: Mario Nuvoletto Segui

Dopo la notizia di ieri che vede Dybala nuovamente positivo al tampone per il Coronavirus, gettando nella preoccupazione milioni di tifosi bianconeri, oggi c’ha pensato la fidanzata dell’argentino, Oriana Sabatini a smentire la notizia circolata ieri. La fidanzata Oriana Sabatini ha parlato a Canal 9, importante emittente argentina, della presunta positività di Dybala, dichiarando: “Dybala non è nuovamente positivo. Deve soltanto aspettare. Ha da fare gli ultimi test e vedere qual è il responso, ovviamente non sappiamo da dove sono arrivate le notizie ma da noi non sono usciteafferma Oriana. La compagna di Dybala poi prosegue: “Così come abbiamo raccontato la nostra positività, con calma diremo la nostra negatività. A me il test è risultato negativo. Non siamo ancora sicuri al 100%, non vogliamo parlare e ci confermeranno la notizia appena avranno informazioni. Siamo in attesa” conclude la cantante argentina.

Il caso Dybala – Paulo Dybala rientra in quei casi di Covid-19 in cui la negativizzazione  avviene dopo molto tempo. Sono passati 40 giorni dal tampone che ha sancito la sua positività, era il 21 marzo e da allora il fenomeno argentino è stato sottoposto a quarantena forzata insieme alla fidanzata Oriana Sabatini, quest’ultima ora è negativa ai tamponi, mentre Dybala non è ancora virologicamente guarito. Il suo caso non è isolato, come afferma il professor Giovanni Di Perri, responsabile Malattie Infettive dell’ospedale Amedeo di Savoia a Torino: “E’ un altro lato del virus. Il range di tempo per la guarigione va dagli 8 giorni ai 37 giorni, con una media di venti giorni. Dybala non è un fenomeno strano, in quanto in molti pazienti si presenta questa casistica e hanno aspettato due mesi per negativizzarsi“. Positivo, ma in buona salute, Dybala intanto continua ad allenarsi per essere pronto ad una possibile ripartenza, dopo aver superato la fase più critica quando aveva difficoltà respiratorie. Ora, però, il peggio sembra essere passato.

  •   
  •  
  •  
  •